Esodati del Superbonus: “Chiediamo lealtà al Ministro Giorgetti”

Lunedì 7 agosto presidi organizzati da diversi cittadini a Roma al MEF dalle 9 alle 13 e al pomeriggio nei pressi di palazzo Chigi dalle 14 alle 18

Riceviamo e pubblichiamo
Restiamo sorpresi dagli articoli pubblicati da alcuni quotidiani oggi, venerdì 4
agosto, che fanno riferimento a un decreto legge su cui con lealtà l’Associazione
Esodati del Superbonus ha collaborato, partecipando al tavolo tecnico con il
dottor Enrico Zanetti, incaricato dal Ministro Giorgetti con queste parole:
“lavorate insieme per trovare soluzioni”.
Nonostante siano passati oltre 10 giorni dall’invio di una bozza di articolato,
preceduto da memorie su cui si è lavorato, puntuale sui termini delle
sospensioni, delle proroghe e moratorie nonché della questione rilevante sulle
garanzie di Stato che non debbono risultare discriminatorie tra operatori di
mercato, non abbiamo più ricevuto cenni, nemmeno sotto la nostra costante
sollecitazione.
Di fatto non ci è stato più permesso di lavorare al tavolo per la definizione degli
ultimi punti fondamentali. È sorprendente l’atteggiamento assunto dal Governo,
rappresentato dal Ministro Giorgetti, dal quale ci aspettavamo e ci aspettiamo, la
stessa lealtà da noi mostrata e il rispetto della parola data.
Siamo a conoscenza, sempre attraverso la stampa, che il decreto sarà approvato,
senza condivisione, lunedì prossimo in Consiglio dei Ministri.
Ci attendiamo dal Governo e dal suo Ministro un atto di Lealtà attraverso la
condivisione del testo del decreto per sincerarci che questo non sia un’ennesima
toppa che non risolve le questioni prioritarie che terrorizzano e angosciano
centinaia di migliaia di famiglie e attendiamo altresì una puntuale e doverosa
smentita delle indiscrezioni riportate dalla stampa.

Da Simone Giovanna Presidente associazione
ESODATI DEL SUPERBONUS
Cari Sostenitori,
nel nostro costante impegno di mantenervi informati su eventi e sviluppi
rilevanti relativi all’ assurda vicenda legata ai Bonus Edilizi, desideriamo portare
alla vostra attenzione una notizia che potrebbe interessare molti tra noi:
Sulla base delle informazioni circolate oggi su vari organi di stampa, l’atteso
Decreto Urgentissimo, che avrebbe promesso l’ennesimo sblocco dei Crediti
Fiscali, sarebbe di imminente pubblicazione.
Secondo quanto riportato da diverse fonti autorevoli, le richieste avanzate da noi
nell’ambito del tavolo tecnico intrapreso nelle settimane scorse con i tecnici del
MEF, sarebbero state accolte in modo limitato e sono ritenute dai più, noi
compresi, completamente insufficienti per fornire una soluzione adeguata ai
problemi di Committenti ed Imprese coinvolti nel blocco dei Crediti di Imposta
e dei Bonus Fiscali.
In risposta a queste notizie, lunedì 7 Agosto alle ore 9:00, diversi cittadini
hanno programmato, sollecitandoci a diffonderne la notizia, un presidio presso il
Ministero dell’Economia e delle Finanze, sito in via XX Settembre a Roma.
L’intento del presidio è di sollevare l’attenzione sulle problematiche derivanti
dalla questione dei Bonus Fiscali e sulla ennesima promessa che, come da
indiscrezioni circolate, sarebbe stata completamente disattesa.
Vi invitiamo quindi a tenere presente questa informazione nel contesto dei vostri
interessi personali, sottolineando la consapevolezza che, ora più che mai, è
assolutamente necessario far sentire la propria presenza nei confronti di chi ha
in mano le sorti delle nostre vite e dei nostri cari.
Dove è finita la tutela di coloro che hanno intrapreso iniziative nel rispetto di
una legge dello Stato? Dove è finito il principio del legittimo affidamento?
La nostra associazione è vicina a tutti coloro che, lunedì prossimo, prenderanno
parte a questo presidio.
Saremo immediatamente pronti a preparare anche le nostre iniziative ufficiali
che, qualora il decreto rispecchi quanto riportato da vari organi di stampa, ci
vedranno senza ombra di dubbio impegnati in eventi che, seppure attentamente
civili e legali, saranno altrettanto intransigenti, fermi e risoluti.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati