Fango e tappeti rossi – Lo spirito di Rodolfo Sabelli – I “festival” di Sanremo

Fatti e misfatti di ottobre 2015
Mario Relandini - 24 Ottobre 2015

Fango e tappeti rossi

“Il “premier” Renzi – riportano le cronache – sta proseguendo il suo viaggio nel Sud”.

Nel Sud Italia massacrato da alluvioni, smottamenti e allagamenti? No. Nel Sud America delle praterie verdi, dei cieli azzurri e degli affari economici da attirare in Italia. Fatto lodevole, certo, ma che più lodevole sarebbe stato, se, prima di partire per il Su America, avesse fatto almeno una scappatina nel Sud Italia. Ma vuoi mettere le scarpe sporche di fango e i tappeti rossi dei saloni di rappresentanza?

Convegno sul temi della detenzione carceraria, con il ministro della GiustiziaLo spirito di Rodolfo Sabelli

“Il Governo – ha tuonato il “leader” dell’Associazione nazionale magistrati, Rodolfo Sabelli – si preoccupa più di mettere limiti ai pubblici ministeri sulle intercettazioni che di varare riforme coraggiose contro mafia e corruzione”.

Limiti alle intercettazioni? Questa sì che è bella. Il dottor Rodolfo Sabelli dovrebbe essere un tipo molto spiritoso.

I “festival” di Sanremo

“Molti dei 35 dipendenti comunali assenteisti accusati, a Sanremo, di truffa allo Stato – si è accertato – erano stati invece premiati, dalla Giunta, per la loro particolare produttività”.

Sanremo: dal vecchio “Festival della canzone” al nuovo “Festival della camorra”. Comunale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti