I Giuda di don Livio – I “vaffa” di don Dino – Eccesso di mancanza di legittima difesa

Fatti e misfatti di novembre 2015
Mario Relandini - 7 Novembre 2015

I Giuda di don Livio

“Voglio semplicemente dire a chi ha venduto e a chi ha comprato i documenti riservati del Vaticano – così il direttore dell’emittente cattolica “Radio Maria”, don Livio Fanzaga – che Giuda, dopo avere concluso l’affare, andò ad impiccarsi”.

Semplicemente dire? Ma la sua, invece, sembrerebbe una vera e propria istigazione al suicidio. Che, comunque, nessuno accoglierà. A cominciare da quei venditori i quali, allora, si sarebbero dovuti impiccare, dopo i numerosi malaffari conclusi nel lungo passato, già da tempo. Ad un’antenna, magari, dell’emittente “Radio Maria”.

I “vaffa” di don Dino

“Noi che stiamo in parrocchia e a stento arriviamo a fine mese – così don Dino – possiamo dire “vaffa” a un cardinale? Oppure è peccato?”

Peccato non è, presumibilmente, per Papa Francesco. E, sicuramente, neppure per Domineddio.

Eccesso di mancanza di legittima difesa

“Due anziane donne – a Renazzo di Centosa, nel Ferrarese – sono tornate a casa, hanno trovato i ladri e questi, prima che le derubate potessero in qualche modo reagire, le hanno colpite con un bastone alla testa con una violenza tale da ridurle in fin di vita”.

Adotta Abitare A

L’augurio, naturalmente, è che possano salvarsi. Ma, anche, che possano salvarsi da certi giudici. Non stupirebbe, infatti, se uno di loro le rinviasse a giudizio per eccesso di mancanza di legittima difesa.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti