I tempi del nuovo viadotto Palermo-Catania – Il male dell’informazione – Quando Giuliano sogna

Fatti e misfatti di aprile 2015
Mario Relandini - 15 Aprile 2015

I tempi del nuovo viadotto Palermo-Catania

Per la ricostruzione del viadotto crollato sulla Palermo-Catania – ha fatto sapere il nuovo Ministro alle Infrastrutture, Graziano Del Rio – occorreranno tra i diciotto e i ventiquattro mesi”.

Il nuovo viadotto sulla Palermo-Catania – al netto dei tempi dell’aggiudicazione degli appalti, dei ricorsi delle ditte escluse e dell’inizio effettivo dei lavori – dovrebbe essere pronto, cioè, proprio alla vigilia o in occasione delle prossime elezioni politiche del 2018. Solo una coincidenza tecnica? Una “gufesca” malignità? Comunque meglio così, per i poveri siciliani, che il nuovo viadotto venga ripristinato a ridosso delle elezioni del 2018 e non di quelle del 2023.

del rioIl male dell’informazione

“L’informazione piegata alla politica – ha solennemente dichiarato, al Congresso promosso dall’ “Aises” sul tema “Media e finanza”, il presidente del gruppo editoriale “L’Espresso”-“La Repubblica”, Carlo De Benedetti – è un male tutto italiano.

Meglio se avesse solennemente dichiarato, però, un male tutto nostro repubblicano. Cioè de “La Repubblica”. Anche se “Il Giornale” di Paolo Berlusconi non le è certo da meno.

Quando Giuliano sogna

“Milano – si è inorgoglito tra l’altro, in una lunga intervista al “Corriere della sera”, il sindaco Giuliano Pisapia – sta tornando ad essere la capitale morale d’Italia”.

Dar Ciriola

Tanti saluti dall’ “Expo”. Ma anche dalle imprese della sempre più invadente malavita a tutti i livelli. E a anche da quella di strada.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti