Il CdQ Centocelle Storica pone domande sulle tranvie che interessano anche il municipio V

in una iniziativa convocata dal Presidente della Commissione Mobilità del Comune di Roma, Giovanni Zannola

Il C.d.Q  “Centocelle Storica” con uno dei suoi Dirigenti, il Geom. Luigi Guerrini ha partecipato ad un importante iniziativa messa in piede dal Presidente della Commissione Capitolina per la Mobilità On.le Giovanni Zannola per fare il punto sulle attività poste in essere in questo 1° biennio di Consigliatura e quindi sui progetti avviati che interessano il nostro territorio e che sono la nuova linea tranviaria Cinecittà/Ponte Mammolo e la trasformazione della linea ancora oggi del “ Tranvetto “ che dalle Laziali ha ancora per oggi una destinazione non ben definita.

Ma veniamo al confronto che si è tenuto il 13 dicembre presso la “Casa della Città, Trasparenza e Partecipazione“ in Piazza Giovanni da Verrazzano 7 (Garbatella ). Qui di seguito ecco il resoconto del Geom. Luigi Guerrini.

“L’incontro presieduto dal Presidente della III Commissione Capitolina per la Mobilità, On.le Giovanni Zannola è iniziato alle ore 15,00 ed è terminato alle ore 18,00. L’incontro ha visto una presenza di oltre 150 partecipanti. Tra i presenti, innanzitutto l’Assessore alla Mobilità e Trasporti On.le Eugenio Patane’, oltre a Presidenti o A.D. di tutte le Soc. partecipate come ATAC, Roma Servizi per la Mobilità, con la sua Presidente Anna Donati (mia vicina di seduta con la quale ho scambiato qualche commento), Roma Metropolitane con il suo Liquidatore, varie organizzazioni sindacali dei lavoratori del T.P.L., di quelle dei tassisti e di altri  C.d.Q. come il nostro di Centocelle Storica.
Gli interventi più significativi sono stati svolti da G. Zannola che ha Illustrato il lavoro ed i meriti della sua Commissione, sottolineando che la stessa ha tenuto in questi due anni di attività centinaia di riunioni ed audizioni anche di cittadini con i loro C.d.Q. ed in particolare ho notato che il municipio dì Ostia per il quale sono stati ottenuti impegni e finanziamenti anche cospicui per risolvere definitivamente i problemi incancreniti da decenni della vetusta linea ferroviaria tra Roma e Ostia. Un dramma vero e proprio che va avanti da decenni, tra corse soppresse, treni vetusti e privi di ogni confort su cui  lavoratori, studenti e turisti sono costretti a servirsene, quasi fosse una maledizione. Nel suo intervento la dott.ssa Donati, Presidente di Roma Servizi per la mobilità ha lamentato che a fronte di un elevatissimo carico di lavoro da parte del Campidoglio i suoi organici tecnici sono diminuiti anziché aumentare ed attende con impazienza la conclusione della procedura fallimentare della Soc. Roma Metropolitane affinché possa avvenire l’auspicata fusione. Mentre l’Assessore Patanè ha lamentato il diverso trattamento economico-finanziario – da parte dei vari Governi che si sono succeduti nel tempo – tra Roma Capitale e Milano. Comunque ha ribadito che il Campidoglio ha una “visione decennale” della Mobilità Cittadina che è stata manifestata dal P.U.M.S. e che l’impegno dell’Amministrazione Capitolina è quello di attuarlo, anche perché le risorse stanziate sono ampiamente sufficienti. Dopo altri interventi di minore importanza finalmente alle ore 17,30 mi è stata concessa la parola che l’ho usata per illustrare le varie problematiche di mobilità che assillano il nostro Quartiere ed in particolare, dopo aver dato per scontato che l’unica tramvia che sarà realizzata a breve sarà quella sulla P. Togliatti ho chiesto quale sarà il destino della “Laziali – Giardinetti -Tor Vergata“ dopo aver  ascoltato un sindacalista che dava per scontato la soppressione di uno dei due depositi tramviari di Centocelle. Ho chiesto altresì chi è l’attuale proprietario di questa infrastruttura ferro-tramviaria e se verrà realizzato o meno lo “sfioccamento“ della Metro C da Torre Angela a Tor Vergata, in considerazione che non ci sarà più l’Expo.

In particolare mi sono lamentato della presenza offensiva del tronchetto di manovra che ostruisce l’ingresso del Quartiere sulla Via Tor de’ Schiavi, in considerazione che non viene più usato da tempo, anche a causa della caduta verticale degli utenti della linea. Infine ho chiesto che cosa osta ridurre gli attuali tempi di attesa di 11/12 minuti della Metro C “.

Il Presidente Zannola ha promesso di fornire risposta alle varie problematiche sollevate dal C.d.Q “Centocelle Storica”.

Non ci resta che sperare  che questo modo di lavorare della Commissione mobilità presieduta dall’On.le G. Zannola continui, saremo così in grado di portarvi la parola del territorio e nello stesso tempo noi informarne i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati