Categorie: Ambiente Associazioni
Municipi: | Quartiere:

Il Coordinamento Uniti per la Cervelletta al lavoro dopo il rinnovo del Direttivo

Il nuovo Direttivo del Coordinamento Uniti per la Cervelletta è già operativo dopo che altri membri e altre associazioni si sono unite al gruppo storico. Domenica 11 giugno 2023 è stata data assistenza alla festa dei lupetti degli Scout della parrocchia S. Bernadette che, insieme ai loro familiari, hanno prima seguito una visita guidata dell’area naturale della Cervelletta e successivamente hanno festeggiato con giochi e zucchero filato per una giornata a stretto contatto con la natura e all’insegna del sorriso.

La seconda iniziativa del Coordinamento è stata la richiesta di incontro all’Assessorato Ambiente di Roma Capitale per parlare del proseguimento degli interventi di messa in sicurezza del Casale storico. La risposta dell’assessorato tramite il referente per la riqualificazione del Casale e Parco della Cervelletta Giovanni Figà-Talamanca ha lasciato quantomeno insoddisfatti perché dalla email si evince un certo fastidio per le richieste di incontro del Comitato e c’è un invito chiaro a non spedire email PEC che “rallentano e complicano inutilmente la comunicazione”. È chiaro che ad una PEC occorre rispondere per obbligo di legge (vale come una raccomandata) mentre una email normale (quella suggerita) può anche essere ignorata.

Mettendo da parte le polemiche, qual è la situazione al momento sul Casale della Cervelletta riportata dall’assessorato? L’intervento di messa in sicurezza delle coperture e della torre della Cervelletta è stato completato. A questo punto la Soprintendenza di Stato dispone nell’ambito del PNRR linea Caput Mundi di un finanziamento di € 2.000.000 . Finanziamento che, per ora, non può essere speso perché il Comune è in attesa della consegna di un progetto complessivo di consolidamento statico e restauro architettonico da parte dell’Università Roma Tre, che consentirà di pervenire ad una riqualificazione complessiva del Casale e del Parco. Una volta completata la progettazione complessiva, e avviato l’appalto di cui è titolare la Soprintendenza di Stato, si dovranno stanziare le risorse necessarie per le successive fasi dell’intervento di riqualificazione.

In poche parole, si procede con la solita lentezza burocratica che produce i risultati a distanza di molto tempo. Ma il Coordinamento Uniti per la Cervelletta proseguirà con il suo lavoro di pungolo e sollecito alle istituzioni evitando di far cadere il problema nel solito “dimenticatoio” dove sono già finiti tanti progetti sulla Cervelletta e non solo.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati