“Il Cremera nelle terre di Veio” di Domenico Parisse

La presentazione del nuovo documentario il prossimo mese di aprile

Abbiamo lasciato Domenico Parisse la sera del 28 febbraio 2024 dopo la presentazione alla Biblioteca  Vaccheria Nardi del volume “L’Aniene e i suoi giganti” e la proiezione del suo bel documentario “Un Fiume ricco di Storia” con la promessa di metterci al corrente del suo nuovo filone di indagini. Passato qualche giorno, ecco la notizia: il suo nuovo lavoro sarà lungo  il percorso del fiume Cremera e il Parco Naturale Regionale di Veio.

“L’ho scelto perché è un territorio ricco di giacenze archeologiche – scrive Parisse – dove è possibile trovare i resti di opere idrauliche, necropoli e tumuli risalenti al periodo etrusco ed anche al successivo della romanizzazione, il tutto immerso in un ambiente ancora non antropizzato, incontaminato da riservare sorprese ed emozioni. Ad ogni passo infatti la ventura di un ritrovamento, di riportare alla luce luoghi sepolti da secoli ed ancora inesplorati, oppure appena ritrovati ed abbandonati da ricercatori del passato.

Il nuovo documentario si chiamerà “Il Cremera nelle terre di Veio” e prevedo la presentazione per il prossimo mese di aprile.

Miei compagni e collaboratori saranno agli esploratori veientani Francesco Braghetta, Luigi Perini, Pietro Mac, Gianni Gualerni, all’archeologa Nerea Rossini e la restauratrice Alessia Felici.

Imprescindibile e preziosa la collaborazione dell’Ente Parco di Veio con Giorgio Polesi e per la parte archeologica la Sovraintendenza Archeologica Belle Arti e paesaggio per la provincia di Viterbo e per l’ Etruria meridionale.”

Pubblichiamo le prime spettacolari fotografie che ci giungono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati