Municipi:

Il Laboratorio Roma050 si presenta alla città

Venerdì 23 e Sabato 24 Febbraio presso il museo MACRO

Dopo i primi quattro mesi di attività il “Laboratorio Roma050Il Futuro di una metropoli mondo”, coordinato dall’architetto Stefano Boeri con il supporto organizzativo di Risorse per Roma Spa, organizza per venerdì 23 e sabato 24 febbraio al MACRO un primo incontro pubblico di ascolto e raccolta delle idee e progetti provenienti dai mondi delle istituzioni e della società civile.

L’incontro di apertura delle due giornate (venerdì 23 febbraio alle ore 10) si aprirà con il saluto del Sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri, vedrà la partecipazione dell’Assessore all’urbanistica Maurizio Veloccia, dell’Architetto Stefano Boeri e dei 10 progettisti che compongono il Laboratorio (Matteo Costanzo ed Eloisa Susanna, Giorgio Azzariti, Giulia Benati, Jacopo Costanzo, Margherita Erbani, Carmelo Gagliano, Susan Isawi, Riccardo Ruggeri, Marco Tanzilli) e sarà dedicato alla discussione dei primi risultati del lavoro di mappatura dei progetti e delle trasformazioni in corso nella Capitale e alla presentazione del programma di lavoro del Laboratorio Roma050.

Il programma delle due giornate prevede un articolato palinsesto di incontri ospitati negli spazi messi a disposizione dal museo MACRO e suddivisi in due sezioni: “Visioni e Città” e “Idee per Roma”.

La sezione “Visioni e Città” ospiterà le voci di protagonisti della cultura italiana e ed internazionale che porteranno il loro contributo scientifico e creativo. Tra questi il sociologo e scrittore statunitense Richard Sennett (premio Guggenheim per le scienze sociali), l’astrofisica Ersilia Vaudo, Chief Diversity Officer dell’ESA a Parigi; Antonio Spadaro, sotto-segretario del Dicastero per la cultura e l’educazione del Vaticano; la storica dell’architettura e professoressa di Princeton Beatriz Colomina, lo psichiatra e psicanalista Vittorio Lingiardi e il direttore artistico della Quadriennale Gian Maria Tosatti.

I talk “Idee per Roma”, organizzati secondo tre differenti sguardi sulla città – “sopra Roma”, “attraverso Roma”, “sotto Roma” e coordinati dai progettisti del Laboratorio, raccoglieranno invece, attraverso diverse angolature e competenze, i punti di vista, le esperienze e le proposte di un primo gruppo di esponenti del mondo delle istituzioni locali, Assessorati di Roma Capitale, Presidenti dei Municipi e Commissioni Consiliari, degli ordini professionali, del mondo accademico e della società civile. Contributi essenziali oltre che per redigere una grande e inclusiva mappatura della Roma contemporanea, anche per immaginarne il futuro.

Le tre sezioni dei tavoli tematici:

Venerdì 23 febbraio – “Sopra Roma”:

* Transizione digitale e mobilità sostenibile (ore 15)

* Il Paesaggio produttivo e agrifood system (ore 15)

* Paesaggi contemporanei e nuovi ecosistemi (ore 16.45)

* Transizione ecologica e risorse ambientali (ore 16.45)

* Sviluppo metropolitano e Arcipelago verde (18.30)

* Sviluppo economico e occupazione (ore 18.30)

Sabato 24 febbraio – “Attraverso Roma”:

* Abitare e giustizia sociale (ore 10)

* Infrastrutture sociali e parità di genere (ore 10)

* Poli civici e servizi di prossimità (ore 11.45)

* Biodiversità, forestazione e giustizia ambientale (ore 11.45)

“Sotto Roma”:

* Turistificazione e accoglienza (sabato 25 febbraio ore 15.00)

* Inconscio e immaginario (sabato 25 febbraio ore 15.00)

* Archeologia e palinsesto (sabato 25 febbraio ore 16.45)

A queste due giornate pubbliche, seguiranno una serie di incontri di ascolto, studio e approfondimento con i Municipi di Roma e le realtà protagoniste dell’amministrazione capitolina, della società civile, del terzo settore e del mondo professionale. Obiettivo: ascoltare e raccogliere analisi, riflessioni e input da parte di tutte le realtà direttamente o indirettamente coinvolte nella vita sociale, culturale e urbanistica della capitale.

Il primo di questi incontri, rivolto agli architetti romani, sarà organizzato in collaborazione con l’Ordine degli architetti di Roma e inaugurerà un programma di frequenti consultazioni con il mondo dell’architettura e dell’urbanistica romane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati