La carrozza elettrica debutta a Villa Borghese

Progettata dalla Pomos l'eco-botticella acquistata dal Bioparco per 100 mila euro
di M.G. T. - 18 Dicembre 2012

Sembra che i cavalli costretti da tempo a trainare turisti desiderosi di visitare la Capitale in carrozza potranno presto godere del meritato riposo. Tutto merito dell’arrivo della prima carrozza elettrica, a impatto zero, realizzata dal centro Pomos (Polo per la Mobilità Sostenibile) e acquistata dal Bioparco per 100 mila euro che da domenica 16 dicembre 2012 viaggierà all’interno di Villa Borghese. 

Ancora presto per sapere se l’eco-botticella andrà completamente a sostituire quelle tradizionali, ma la carrozza elettrica rappresenta una vera e propria rivoluzione strutturata per portare 5 passeggeri e può raggiungere la velocità tipica di una carrozza a cavallo, 25 km, con un’autonomia di 30 km. Inoltre tiene conto delle esigenze del turista con capotte apribili, sedili frontali ed un ampia apertura frontale. 

Il primo a salire sulla carozza elettrica è stato il sindaco  Alemanno, guidata eccezionalmente dal presidente della fondazione Bioparco di Roma Paolo Giuntarelli.  "Auspico che questa nuova carrozza possa sostituire le botticelle – ha spiegato Giuntarelli – e che quelle a trazione animale vengano utilizzate solo nelle ville storiche e queste elettriche per le vie della città".
 

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti