Categorie: Associazioni Lavoro
Municipi: ,

Lavoro: Rinnovato il CCNL dei portieri

Il rinnovo del contratto sarà valido fino al 31 dicembre 2024

Alla presenza del Presidente Giovanni Bardanzellu per FEDERPROPRIETA’, dell’UPPI  con il Vicepresidente Angelo De Nicola, della FESICA con il Segretario nazionale Bruno Mariani, della CONFSAL con il  Segretario generale Angelo Raffaele Margiotta  e con Matteo Rezzonico Presidente di CONFAPPI, mantenute le caratteristiche snelle ed al contempo al passo con le nuove esigenze del mondo del lavoro, si è proceduto al rinnovo del Contratto collettivo nazione del lavoro dei ”dipendenti da proprietari dei fabbricati”, che riguarda principalmente  le figure del portiere e del pulitore. Il rinnovo del contratto ha durata triennale ed è valido dall’1 gennaio 2022 al 31-12-2024.

”Le principali novità – hanno dichiarato le parti – consistono nella previsione di nuove indennità economiche in considerazione di nuove possibili mansioni del lavoratore come il ritiro dei pacchi, della corrispondenza e dei rifiuti; miglioramento delle condizioni per l’indennità di malattia; conferma di elementi distintivi del contratto riguardo la classificazione delle figure lavorative e nuova disciplina della reperibilità ed adeguamento concordato degli elementi economici”.

Serenella

4 commenti su “Lavoro: Rinnovato il CCNL dei portieri

  1. Se è come l ultimo rinnovo contrattuale andiamo bene!!!!non abbiamo avuto nemmeno gli arretrati..! Come categoria non esistiamo per nulla e i sindacati ormai non servono più a nulla

  2. Buongiorno. Il contratto nazionale è scaduto il 31 / 12/2022. Non capisco a quale rinnovo è riferito. Le sigle sindacali portano come riferimento quello rinnovato anno 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati