Lidia ora sei… Stella

Il suo sorriso, la genuinità, la forza e la disponibilità rimarranno sempre in chi l'ha conosciuta
Enzo Luciani - 30 Maggio 2020

Il 29 maggio 2020 Lidia Stella è venuta meno agli affetti dei suoi cari e dei molti che a vario titolo l’avevano incontrata nella loro vita.
Il suo account Facebook è inondato di foto e ricordi che vengono postati senza soluzione di continuità dai suoi amici.

Purtroppo Lidia ha avuto una recidiva di un tumore che aveva già combattuto qualche anno fa.

Lunedì 1 giugno alle ore 12:00 si terranno i suoi funerali.

Fresco Market
Fresco Market

Così i colleghi della Asl Roma 2

“Dovendo rispettare le regole del distanziamento sociale che vietano gli assembramenti e la partecipazione ai funerali con oltre 15 persone, abbiamo deciso di commemorarla in modo diverso con tutto l’affetto e la stima nei suoi riguardi. Per coloro che la conoscevano e vogliono unirsi a noi ci sincronizzeremo in ogni parte con un lungo applauso e sulle note profonde della canzone di Vasco Rossi ‘Gli Angeli’ da ascoltare tutti insieme contemporaneamente il 1 giugno alle ore 12:00.

I compagni e le compagne di partito

Marco Miccoli
In questo tempo buio,
capita di perdere compagne che erano luce.
La semplicità nel condurre le battaglie di tutti. Sempre a disposizione della sua comunità. Con l’umiltà di chi non voleva mai essere protagonista in solitudine.
Ciao Lidia cara, fai buon viaggio.

Alla famiglia e alle compagne e ai compagni di Pietralata, un abbraccio da tutto il Partito Democratico.

Massimiliano Umberti
Oggi siamo tutti un po’ più soli… abbiamo condiviso insieme una consiliatura, ricordo sempre quel misto tra fermezza e tentativo di conciliare, ricordo le chiacchierate sul futuro del partito e sulla delusione politica che avevi dentro… ricordo il tuo sorriso e la tua genuinità…. e quando ti incalzavo mi dicevi “a massime!!” Ciao Lidia Stella, ti guarderemo da qui sotto e sarai la più brillante stella.

Matteo Sculco
È brutto svegliarsi e scoprire che una persona eccezionale se n’è andata. Una donna battagliera, una compagna, che in una zona difficile come Pietralata ha condotto tante battaglie e con cui ho avuto il piacere di trovarmi fianco a fianco più volte.
Un abbraccio Lidia, alla tua famiglia, a tutti i tuoi affetti.

Carla Corciulo Cortibelli
Esprimo la mia vicinanza alle compagne e ai compagni del Partito Democratico Tiburtina per la dolorosa perdita di Lidia Stella, una dirigente seria ed una compagna impegnata e combattiva.
Le sue battaglie saranno un monito per tutti noi per abbattere le ingiustizie e le diseguaglianze.
Il sorriso, l’onestà e la schiettezza della compagna Lidia ci rimarranno sempre nel cuore.

Nicolò Corrado
Lidia è stata una guerriera sorridente con cui sono stato gomito a gomito a ridere e ragionare nelle feste dell’Unità e sugli scranni del consiglio municipale che abbiamo vissuto da vicini di banco. È stata bellissima.

Chiara Muglia
Porterò per sempre con me i nostri mille ricordi, le serate, le sbronze, i consigli e la sigaretta sotto casa prima di salutarci.
Eri la voce dell’esperienza, con tono forte e affettuoso sapevi sempre dirmi quello che pensavi, mi ricordo i tanti “bella Chiaretta” e i tanti “no chiarè stai a di na cazzata“.
Mi ricordo quando mi hai chiesto di essere il responsabile della tua campagna elettorale, ero felice perché sapevo che tu nelle cose ci credevi davvero, eri un bel esempio.
Dentro di me porterò sempre il ricordo del tuo sorriso e della forza. Ciao pantera. Mi mancherai Lidia Stella.
(Nicolò Corrado – M’hai tirato fuori una risata Chiarè… l’unica di giornata… quello “stai a dì na cazzata” è toccato a tutti noi che le abbiamo voluto bene. E che continueremo a farlo).

Gli amici e famigliari

Sono veramente tantissimi i messaggi di cordoglio che piovono in ricordo di Lidia.

Yuri Capuani
Spesso si dice che “sempre i migliori se ne vanno” e mai come questa volta questa frase assomiglia tanto alla verità. Per me sei stata e resterai la mia quarta Zia. Fin da bambino ti ricordo vicina a mamma, nei momenti difficili e in quelli felici. Sempre. Ricordo come se fosse oggi, quando, nel lontano giugno del 2001, mi chiamasti per dirmi “preparati a zia, che domenica prossima andiamo a vedere la Roma che vince lo scudetto”… Mi avevi appena regalato i biglietti per l’ultima partita del campionato, quello che ci ha visti trionfare, mi avevi appena regalato un sogno. Ricordo nel momento del fischio finale la tua gioia nel vedermi felice. Ricordo la Sardegna, le settimane bianche, i natali, i capodanni, le feste dell’Unità. Da oggi un pezzetto di mia madre verrà in viaggio con te, lo so, perché niente potrà mai dividervi veramente. Perché la vostra è un’amicizia vera, lunga 50 anni e questa, per me sarà per sempre una lezione, un insegnamento. La tua risata farà rumore per sempre nella mente di chiunque ti abbia conosciuta, perché era vera, era contagiosa.
Buon viaggio Zia. Forza Roma. Ti voglio bene.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti