L’importante è che vinca l’Italia – Così non si fa – Senso di responsabilità

Fatti e misfatti di dicembre 2013
Mario Relandini - 9 Dicembre 2013

L’importante è che vinca l’Italia

“Matteo Renzi, dunque – con un poderoso consenso del 68% venutogli dalle “primarie” – è stato designato nuovo segretario del Pd”.

Complimenti, ma, anche, all’erta. Complimenti perché – come dice la saggezza popolare – “chi ben comincia è alla metà dell’opra”. All’erta perché il difficile potrebbe arrivargli, da qualsiasi parte, nell’altra “metà dell’opera”. Quella, in effetti, più difficile: quella di rivoltare come un calzino tutta quell’Italia che non va. E va bene che lui ha detto “sarò il capitano di una nuova squadra e lotterò su tutti i palloni”, ma, ecco, attenzione a quanti potrebbero sgambettarlo, con questo o quel “fallo tecnico”, al centro del campo. Prima di arrivare, insomma, in area di rigore. Bando alle chiacchiere, comunque, e che la partita cominci. L’ importante, alla fine, è che vinca l’Italia.

Così non si fa

“Con il Pdl che si è diviso – la denuncia è stata lanciata nella trasmissione “In mezz’ora” di Lucia Annunziata – ora alla mafia è venuto meno un asse politico di riferimento”.

Il Pdl, insomma, rappresentante della mafia in Parlamento. Ma, a lanciare questa denuncia, è stato un “grillino” qualsiasi o un “che c’azzecca” Antonio Di Pietro? No. E’ stato il noto procuratore di Catanzaro, Sergio Lari. Il quale – per carità – ha tutto il diritto di pensarla in privato come più gli piace, ma il quale dovrebbe sapere – come magistrato – che qualsiasi accusa pubblica, soprattutto se grave ed infamante, va sempre suffragata da riscontri obiettivi e da prove sicure. Lui, invece, non ha fatto nomi precisi, non ha riportati episodi specifici, non ha suffragato niente con riscontri obiettivi e con prove sicure. Solo insinuazioni. Ma così non si fa. Soprattutto se si è uomini chiamati ad amministrare la Giustizia.

Senso di responsabilità

“I parlamentari all’unanimità – è la notizia – hanno rifiutato, in un momento di crisi come questo, un aumento dell’ 11% dei loro stipendi”.

Adotta Abitare A

In Inghilterra, però.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti