Municipi: | Quartiere: ,

“L’importante è vedere”: i fotografi e la fotografia a Villa De Sanctis

Il 6, 7 e 8 maggio 2016, incontri, mostre e ospiti illustri (tra cui Alberto Angela, Tano D'Amico e Toni Garrani) nella manifestazione promossa dall'associazione Il Geranio di Centocelle

Alberto Angela, Tano D’Amico e Toni Garrani, per citare i personaggi più conosciuti al grande pubblico, saranno presenti nei giorni 6, 7 e 8 maggio 2016 all’evento “L’importante è vedere”, tre giorni di incontri, mostre e dibattiti sulla fotografia, presso la Casa della Cultura di Villa De Sanctis a Roma.

Alberto AngelaUna manifestazione ideata e organizzata dai fotografi e docenti Barbara Ledda e Damiano Rosa, che vedrà anche la partecipazione dell’editore e fotografo Claudio Corrivetti (Edizioni Postcart) e di Giacomo Marcucci, fotografo ed esperto di tecniche fotografiche.

Ivo GarraniIl filo rosso che legherà i vari appuntamenti è il rapporto tra fotografo e soggetto, che è sicuramente uno degli aspetti più affascinanti di questo lavoro. L’azione del “vedere” che si distingue dal semplice “guardare” e dal più complesso “osservare” è il momento in cui il fotografo scopre il suo soggetto, lo isola da tutto il resto, lo inquadra, lo mette a fuoco, gli dà la giusta esposizione per fissarlo sulla pellicola o sul sensore digitale in maniera permanente.

Sulla scia di questa tematica, nella giornata conclusiva della manifestazione Alberto Angela racconterà il suo profondo rapporto con la fotografia attraverso alcune sue diapositive inedite, scattate in giro per il mondo durante la realizzazione dei suoi popolarissimi programmi divulgativi, e Toni Garrani, noto attore e conduttore radiofonico e televisivo, leggerà alcuni brani scritti da grandi maestri della fotografia.

Durante gli incontri precedenti il fotografo e giornalista Tano D’Amico esporrà e commenterà alcune sue stampe – che sarà anche possibile acquistare – tratte dal suo sterminato archivio che dagli anni settanta a oggi racconta i fatti della gente più umile, dei bambini, dei lavoratori che lottano per i propri diritti. Claudio Corrivetti parlerà della sua esperienza lungo un percorso che lo ha portato a diventare una figura di riferimento nell’editoria specializzata in Italia. Infine, Giacomo Marcucci spiegherà come le tecniche, i materiali e le attrezzature fotografiche hanno condizionato il linguaggio e la creatività fotografica dal dagherrotipo allo smartphone.

Un’interessante mostra fotografica verrà allestita da venerdì 6 maggio: oltre alle immagini di Tano D’Amico, ospiterà alcuni lavori di Damiano Rosa, scattati rigorosamente in bianco e nero su pellicola, e una selezione di foto degli allievi del corso di ritratto tenuto da Barbara Ledda e Damiano Rosa, insieme alle migliori foto vincitrici delle varie edizioni di Fotocenando, l’originale contest fotografico creato dall’associazione Il Geranio, giunto alle decima edizione.

“L’importante è vedere” si preannuncia dunque come una bella e ricca iniziativa artistica e culturale. Un’opportunità in particolare per i territori di Centocelle e Casilino che la ospiteranno. Un’occasione da non perdere per tutti gli appassionati di fotografia (e non solo).


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati