Lotta alle occupazioni abusive,  Polizia Locale recupera 3 alloggi Ater

In poche ore: sventata occupazione in un appartamento in ristrutturazione
C’erano i lavori in corso, ma questo non è servito a scongiurare un tentativo di occupazione. Mentre l’Ater aveva inviato una ditta preposta per il rifacimento di un alloggio, da assegnare agli aventi diritto, alcune persone si sono adoperate per occupare un appartamento, sito a Corviale, all’interno del Serpentone, cambiando la serratura e apponendo davanti alla porta d’ingresso un cancelletto di ferro, a protezione della loro infrazione.
Arrivate alcune segnalazioni  di rumori avvertiti all’interno dell’alloggio, gli agenti del XI Gruppo Marconi della Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenuti nel luogo indicato, non trovando però nessuno all’interno.
Oltre al sequestro dell’immobile, sono state avviate ulteriori indagini per risalire ai responsabili.
A questo si aggiunge il duplice intervento di ieri, avvenuto a distanza di poche ore, eseguito da parte del personale del GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) della Polizia Locale, che ha proceduto al recupero di due appartamenti di proprietà dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica . In un caso, l’alloggio, sito ad Acilia in via Cesare Maccari , era stato trasformato abusivamente in uno studio medico: il titolare, un uomo italiano di 74 anni, è stato denunciato per occupazione abusiva, cambio di destinazione d’uso e abusi edilizi. L’altra operazione di recupero ha riguardato invece un appartamento nel quartiere Prati, in via Timavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati