Matteo Renzi 1 – Matteo Renzi 2

Fatti e misfatti di ottobre di Mario Relandini
Enzo Luciani - 11 Ottobre 2012

Matteo Renzi 1

"Il Pd – ha lamentato Matteo Renzi – continua a non fornirmi la lista degli iscritti e, così, io rischio di non fare in tempo, entro il termine fissato per lunedi, a raccogliere le 18 mila firme necessarie per appoggiare la mia candidatura alle primarie".

Beh, uno può essere d’accordo o meno con le idee e i propositi di Matteo Renzi e Matteo Renzi può risultare magari antipatico e strafottente, però quanto si sta manovrando nei suoi confronti non dovrebbe appartenere al Pd. A quel Partito democratico, cioè, che della democrazia dovrebbe fare sempre la sua bandiera. 

Decathlon Prenestina saluta

Matteo Renzi 2

"Matteo Renzi – ha detto, in un incontro organizzato dall’Associazione dei costruttori d’auto europei, l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne – è solo il sindaco di una povera e piccola cittadina".

Ma Matteo Renzi non è sempre il sindaco non di una povera e piccola cittadina qualsiasi, ma di una città quale Firenze? Certamente. Allora Sergio Marchionne, che pure ha visitato mezzo mondo, non ha forse avuto neppure un giorno per visitare una delle più ricche e più grandi, non solo e non tanto economicamente, città della nostra Italia. Ma, poi, lui dove è nato? E’ nato a Chieti. Una città, con tutto il rispetto, molto più povera e più piccola di Firenze. E, sicuramenete, anche molto più colta, più civile e più fine di lui. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti