Media rispettata – Bassolino atto secondo – Bologna delle telecamere

Fatti e misfatti di novembre 2015
Mario Relandini - 23 Novembre 2015

Media rispettata

“Oltre sei milioni di italiani – secondo uno studio della Coldiretti – non hanno danaro sufficiente nemmeno per alimentarsi adeguatamente”.

Ma la media trilussiana di un pollo a testa è salva: migliaia e migliaia di italiani, specialmente nella politica e nella finanza, hanno in compenso tanto di quel danaro da alimentarsi più che adeguatamente.

bassolinoBassolino atto secondo

“La proposta della Segreteria che sarà discussa nelle prossime settimane – ha voluto anticipare la vicesegretaria del Pd, Debora Serracchiani – prevede che chi è stato già sindaco non potrà candidarsi alle primarie per tale ruolo”.

Quell’Antonio Bassolino, il quale si è voluto riproporre ieri come prossimo sindaco di Napoli, è dunque servito. Perché la Segreteria del Pd ce l’ha proprio con lui. Proprio per lui approverà quella antidemocratica “proposta ad excludendum”. Anche se, per coprire il fatto con la sabbia, la vicesegretaria Debora Serracchiani ha specificato che non si tratta di una regola anti-Bassolino, ma di un opportuno paletto che sarà valido per tutti. E questo, naturalmente, poi si vedrà. Il vecchio Antonio, comunque, non ha dato segni né di nervosismo né di preoccupazione. Con la tradizionale filosofia partenopea, anzi, si sarebbe limitato a dire: “E va buo’. Vuol dire che mi candiderò in un’altra lista. E che vinca il migliore”. Ieri, dunque, il primo atto. Oggi il secondo. In attesa del terzo.

Bologna delle telecamere

“A Bologna – ha denunciato il consigliere comunale Lorenzo Tomassino – funzionano soltanto 78 telecamere su 306. Quelle, per lo più, che controllano l’accesso al centro e che, quindi, servono a fare cassa al Comune con le contravvenzioni”.

Adotta Abitare A

Ma, specialmente in tempi come questi, la sicurezza dei cittadini? Beh quella, evidentemente, per il Comune di Bologna mica porta guadagno. E, allora, chissene. Socmel, cioé accidentaccio, signor sindaco Merola.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti