Municipi: ,

Mense scolastiche e tariffa agevolata: come fare richiesta

Le scadenze per l'anno 2024-2025

Il portale di Roma Capitale ha pubblicato l’informativa e modulo per fare richiesta di agevolazione tariffaria del servizio mensa scolastico per l’anno 2024-2025.

Mensa scolastica, come e quando fare domanda di agevolazione tariffaria

Dal 1 marzo al 30 settembre 2024 è possibile presentare la richiesta di tariffa agevolata per l’anno scolastico 2024/2025 per le quote contributive previste per i servizi di ristorazione scolastica e trasporto riservato scolastico.

Il servizio online non serve per iscriversi al servizio di ristorazione o di trasporto scolastico, ma per richiedere unicamente la tariffa agevolata. In caso di fruizione di entrambi i servizi basta presentare una sola richiesta. Le domande vanno presentate online sul sito del Comune di Roma nell’apposita sezione.

I requisiti per richiedere la tariffa agevolata di mensa e trasporto scolastico sono:

  • residenza in uno dei Municipi di Roma Capitale del minore e del richiedente (genitore/tutore/affidatario) oppure
  • cambio di residenza in corso (per genitore e figlio) da perfezionarsi:
  • per la ristorazione entro il termine di chiusura della richiesta fissato per il 30 settembre 2024
  • per il trasporto entro il 15 maggio 2024

I destinatari del servizio sono gli alunni e le alunne delle scuole dell’Infanzia (capitolina e statale), della scuola infanzia e secondaria di I grado.

I documenti da presentare:

Per usufruire dell’agevolazione tariffaria è necessario essere in possesso o aver richiesto l’ISEE 2024 per prestazioni agevolate rivolte a minorenni. Nella domanda non occorre allegare l’ISEE 2024 ma autorizzare Roma Capitale al recupero telematico dalla banca dati dell’INPS dell’ISEE 2024.
Il richiedente dovrà presentare la richiesta per: ogni alunno/a sia nuovo iscritto/ sia già fruitore del servizio di ristorazione/trasporto scolastico, per ogni figlio/a iscritto/a al servizio di ristorazione/trasporto scolastico.

Sarà applicata la tariffa massima prevista dalla Deliberazione di Giunta Capitolina n. 421/2023: se l’ISEE non è stato presentato, a chi non è residente a Roma, o non ha perfezionato il cambio di residenza entro i termini stabiliti, a chi non presenta la domanda entro il termine del 30 settembre 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati