Morte le carpe Koi di piazzale Loriedo a Colli Aniene

«Ci vorrà un esorcista? Il giardino di Piazzale Loriedo deve aver ricevuto un maleficio da qualche diabolico stregone. Da molti anni non trova pace». Questo scrivevo appena un giorno fa, in un breve articolo pubblicato sul giornale locale “Collianiene.org”.

E descrivevo lo stato d’abbandono in cui si trova quello che una volta era un gioiello di giardino. Il fatto è che il diabolico stregone deve essersi risentito, giacché gran parte delle belle carpe Koi che da oltre sei anni vivevano nelle fontane del piccolo parco, improvvisamente sono morte, alcune boccheggiano in superficie e c’è da temere che muoiano come le compagne. Che tristezza!

Ho subito telefonato alla polizia locale, mi ha risposto una signora che, non ci crederete, se n’è uscita così: “Saranno morte perché sono anziane”. Le ho spiegato che sino all’altro ieri erano in piena forma, nel senso che nuotavano benissimo, stavano sul fondo della vasca, e guizzavano alla vista delle persone che si avvicinavano alla fontana. Qualcosa è successo da un giorno all’altro che le ha fatte morire.

Ho inviato anche un messaggio al presidente del IV municipio, ma sino ad ora non ho ricevuto risposta. Il Comune sa dello stato d’abbandono in cui da anni si trova il giardino, e sa dell’esistenza della carpe giapponesi. Un vero peccato. Tra l’altro le carpe Koi sono anche molto costose. Di chi è la responsabilità della loro fine?

Catering a Roma

Ovviamente tutti faranno il solito scaricabarile. La responsabilità è del diabolico stregone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati