Non abbandonare i nostri amici a quattro zampe

"Anzi difendiamoli dal contagio Coronavirus - affermano Cinzia Caruso e Piergiorgio Benvenuti di Ecoitaliasolidale -con alcuni importanti accorgimenti"
Redazione - 18 Marzo 2020

Un appello a non abbandonare gli animali da affezione sono da più parti lanciate in questi giorni ed anche il Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale scende in campo per difendere i nostri amici a quattro zampe.

E’ quanto annunciano Cinzia Caruso e Piergiorgio Benvenuti, rispettivamente Responsabile Nazionale Difesa e Benessere Animali e Presidente Nazionale del del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale.

“Sono totalmente infondate le notizie circa la possibilità da parte dei nostri animali di trasmissione all’uomo del Covid-19, gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus, pertanto abbandonarli proprio in questo momento è veramente un’azione folle e criminale”.

Fresco Market
Fresco Market

“In Italia ci sono in tutto 32 milioni di animali nelle nostre case, di cui quasi 13 milioni di uccelli,  7,5 milioni di gatti, 7 di cani, 1,8 milioni di piccoli mammiferi, fra criceti e conigli, 1,6 milioni di pesci e 1,3 milioni di rettili, una quantità enorme che spesso non ha voce ma che assolutamente non deve diventare  vittima di
randagismo, abbandono o violenze”.

“Anzi -proseguono Caruso e Benvenuti- in questo delicato momento di contagio da Coronavirus soprattutto i cani dovremmo proteggerli. Il consiglio è  dopo il rientro dalle uscite per  i bisogni, mai in gruppo  quindi senza alcun contatto con altri, pulire loro le zampe ed il manto prima di rientrare in casa utilizzando  soluzioni alcoliche come ad esempio la clorexidina.”.

“Altro che abbandonare i nostri amici a quattro zampe -concludono Caruso e Benvenuti- difendiamoli, fanno parte in pieno della nostra famiglia, pertanto anche loro da difendere dal terribile Coronavirus”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti