Non disturbare chi vuole fare

Attilio Migliorato - 12 Febbraio 2023

Il materiale da sostituire e gli attrezzi per lavorare li ha nella sua auto, nella sua abitazione, nella sua cantina, nel suo posto di lavoro (queĺlo ufficiale).

Appena ” stacca”, non mangia e non beve, scappa dal cliente che richiede un buon lavoro, al costo minimo, pagato “in nero”.

E’ il tutto fare, capace a fare tutto, un tuttologo.

Nel tardo pomeriggio scappa di nuovo, altri clienti attendono. Sempre lavoro e a buon prezzo.

Durante l’orario di lavoro, anche qualche scappatella lavorativa, tanto si può fare.

Tutto quadra, domanda e offerta, al cliente sta bene e al tuttologo va benissimo.

Se quantizziamo, l’incasso “senza fattura” o “senza scontrino” mediamente siamo intorno ai 200 al giorno. Ma il sabato e la domenica si va alla grande, non più lavoretti, ma lavori.

Quanta energia ci vuole.

Certo, nella giornata lavorativa ufficiale “si riposa” o evita di lavorare.

L’agenzia interinale, in proprio e in quelle ore è in piena attività ,  acquisisce i lavori extra e li programma per Il dopo CU..

Il fornitore del lavoro non pretende efficienza in presenza di CU, la stessa è messa in pratica ,dal lavoratore,  quando c’è da incassare  in contanti.

Prima di uscire dal mondo del lavoro, feci un viaggio da Napoli a Roma, in macchina e autista della Romania. Un paio d’ore a raccontarmi del suo secondo lavoro “in nero”, case acquistate in Romania, difficoltà di portare tutti quei contanti in patria, e di quanto siano sporchi e maleducati gli italiani.

Nel momento in cui bevve un sorso d’acqua, approfittai della pausa, gli dissi che comunque il suo lavoro italiano con il CU gli aveva dato la garanzia di vivere con dignità in Italia, anche a tutta la sua famiglia. Mi rispose, con il CU guadagno e 35.000,00 lordi l’anno, compreso TFR e contributi, con il secondo lavoro “in nero” incasso e 70.000,00 netti e in contanti l’anno.

Non “dichiaro” il  cumulo dei redditi , non sono “obbligato” alla denuncia dei redditi, ho dei benefit per il basso reddito da CU per moglie e figli a carico, pago l’affitto in nero.

Sì, mia moglie lavora ma non figura, le quattro o cinque ore a mattina le occupa a fare le pulizie alle 2 o 3 famiglie, e 40,00 al giorno in contanti, ma poveraccia sempre di corsa.

Alla fine del viaggio e prima di salutarmi fece una considerazione: noi comunitari o extra comunitari lavoriamo sempre, facciamo di tutto: siamo un paio di generazioni dietro di voi.

Il vostro boom economico c’è stato negli anni ’60, e in quanto a tasse pagate all’epoca è meglio che non parliate.

Il nostro boom economico è ora, e lo stiamo sfruttando.

Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti