Categorie: Costume e Società
Municipi: ,

… Oh when will they ever learn?* (Ma quando lo capiranno?)

Perché così tanto accanimento contro le intercettazioni telefoniche?

… Oh when will they ever learn? (Pete Seeger 1956 – Joan Baez 1965)

In politica esistono situazioni che restano incomprensibili a persone di media intelligenza, come mi reputo io. Mi riferisco a comportamenti che però aiutano a comprendere perché così tanto accanimento contro le intercettazioni telefoniche, come se venire a scoprire malefatte, evidenziate da interventi della magistratura, a tutela di danni che colpiscono l’erario, ossia contro furti ai danni dello Stato e indirettamente del contribuente onesto che paga le tasse, si andasse a violare la privacy del ladro che, al di là di ogni considerazione è un cittadino, con tutto il diritto al rispetto della riservatezza che merita. Ora, se uno non ha niente da nascondere, capisco che può scocciare avere il telefono sotto il controllo delle autorità di polizia, dei carabinieri, della guardia di finanza o della magistratura, pur essendo altrettanto vero che, se hai la coscienza pulita, nessun ficcanaso che opera a tutela dello Stato potrà imputarti qualcosa di illecito, a seguito dell’intrusione nella tua sfera personale. 

Diverso, forse, il caso di un investigatore privato, incaricato da una moglie o da un marito, a indagare per motivi di corna. Non sono preparato in materia di Diritto Privato, ma secondo il buon senso riterrei anche quest’ultima intromissione sul telefono mobile una violazione della privacy. Credo sia un po’ diverso se si trattasse di un telefono fisso, messo sotto controllo, a seguito di denuncia, dagli organi preposti alla tutela del cittadino. Ma come già affermato non sono né un giudice, né un avvocato e col buon senso il più delle volte non si va lontano. Per cui la chiudo qui. 

Ciò che mi meraviglia è tuttavia l’ingenuità dei gatti, che tanto furbi non sono, dato che reiteratamente si fanno sorprendere col sorcio in bocca. E subito mi chiedo: ma è possibile che si tratti di ingenuità e ignoranza o non invece di supponenza? Qui sta il dilemma, qui dove ormai lo sanno anche i bambini quanto sia facile intercettare qualsiasi cellulare, anche con un trabiccolo costruito in casa. Possibile che sfugga a chi poi non sa fare altro che denunciare l’illecita intrusione nella sfera del privato? 

Ma per favore, signori cresciuti nell’intrallazzo e nell’inciucio, non avete proprio imparato l’essenziale dall’utilizzo del pizzino, il mezzo più sicuro usato da coloro che riescono a non essere intercettati nei più disparati traffici illeciti o latitanze durature. 

E’ per questo che non posso credere alla mancanza di preparazione in chi si predispone a compiere una mossa che sa benissimo essere perseguibile per legge. 

Abolire le intercettazioni da parte degli organi di controllo, equivarrebbe a disarmare gli organi stessi, lasciando nelle loro mani una pistola senza le munizioni. 

Se ciò dovesse avvenire, in politica e all’interno della pubblica amministrazione, sarebbe la legittimazione del Marchesato del Grillo. Un riconoscimento che personalmente non mi sento affatto di condividere.  

———                                                                                                                           

* Per chi non conoscesse il testo della canzone pacifista, si tratta di “Where have all the flowers gone?”, Dove sono andati a finire tutti i fiori? E un verso ripete più volte: ma quando lo capiranno? Riferendosi alla mostruosa inutilità della guerra.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati