Ok da Assemblea capitolina a delibere per progetti recupero

È la tappa finale dell’iter che riguarda gli immobili selezionati dall’amministrazione e inseriti all’interno del piano di valorizzazione
Redazione - 24 Febbraio 2021

L’Assemblea capitolina ha approvato due delibere di variante al piano regolatore che sanciscono l’obiettivo dell’Amministrazione di valorizzare e rigenerare i beni di proprietà pubblica, individuati all’interno del piano di valorizzazione, secondo i principi di sostenibilità ambientale, urbana e storica. Il tutto, individuando le funzioni migliori per la loro trasformazione.

Si tratta della tappa finale dell’iter che riguarda gli immobili selezionati dall’amministrazione e inseriti all’interno del piano di valorizzazione approvato precedentemente in Aula.
In particolare, i compendi edilizi già oggetto del bando internazionale Reinventing Cities (Ex Mercato di Torre Spaccata nel municipio VI, Ex Filanda di viale Castrense nel municipio VII ed Ex Mira Lanza di via Amedeo Avogadro nel municipio XI), l’ambito della Stazione Tuscolana (municipio VII); e i compendi già oggetto di percorsi sperimentali di forme dell’abitare (ex asilo nido in via Tarso nel municipio VIII, ex sede dell’Istituto di istruzione superiore Don Calabria in via Cardinal Capranica nel municipio XIV).

Gli altri spazi coinvolti sono: S.M.S. Villari (via Marica a Pietralata municipio IV), l’ex scuola Vertunni (a La Rustica, municipio V), l’area di via Fortifiocca (municipio VII), l’istituto I.T. Hertz (Ponte Linari nel municipio VII), SMS Leonori, gli Uffici Servizi Municipio XI in ia Portuense 579.

Le schede degli immobili


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti