Categorie: Ambiente
Municipi: , , | Quartiere:

Parco Monte Ciocci, consegnate le chiavi al vincitore del bando per la gestione del casotto

Alfonsi: "Con l’entrata in attività del Casotto, vogliamo si crei un luogo di aggregazione per il quartiere con un’offerta molto attrattiva di attività a carattere ricreativo, sociale e culturale"

L’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma capitale Sabrina Alfonsi ha formalizzato l’affidamento della gestione del Casotto del Parco di Monte Ciocci con la consegna delle chiavi all’architetto Federico Antonelli, rappresentante della società che ha presentato il progetto vincitore del bando pubblicato dal Dipartimento Tutela Ambientale.

L’assegnazione in concessione a titolo oneroso prevede una durata di 6 anni rinnovabili con un canone mensile di 1.500 euro. Il canone di occupazione di suolo pubblico di 1.785 euro mensili sarà interamente scomputato a fronte dei servizi di manutenzione che il gestore dovrà assicurare sulla struttura.

Il progetto vincitore, cui la commissione valutatrice ha assegnato 92,5 punti rispetto ai 79 del secondo in graduatoria prevede, tra le sue proposte, l’allestimento di punti di bookcrossing, stalli per biciclette con postazione per piccole riparazioni e ricarica per e-bike, wi-fi gratuito, servizi pet friendly con ciotole e tappetini relax per gli amici a quattro zampe.

La gestione offrirà, inoltre, laboratori di lettura, promozione dell’uso della bicicletta, lezioni di ginnastica dolce, yoga, Tai-Chi, lezioni di ballo e camminate collettive. Tra le attività ludico-didattiche sono proposte passeggiate alla scoperta della biodiversità del parco e della storia del quartiere, laboratori di riciclo creativo, organizzazione di tornei di giochi da tavolo e corsi di fotografia, pittura e scrittura creativa.

Per favorire le occasioni di aggregazione sarà allestito una volta al mese un mercatino ortofrutticolo coinvolgendo piccoli produttori locali e un mercatino artigianale, verranno organizzati eventi culturali tra i quali una rassegna di presentazioni di libri coinvolgendo i gruppi di lettura del municipio, festival tematici sulla memoria storica ed eventi per promuovere la parità di genere e l’inclusione dei cittadini di altre nazionalità.

Per quanto riguarda l’allestimento alle pareti del chiosco saranno applicati rivestimenti in legno, sarà installato un impianto fotovoltaico e una grande vela ombreggiante nell’area antistante. Nell’area interna ed esterna saranno disponibili circa 70 coperti.

Per il servizio di caffetteria e gastronomia saranno utilizzati prodotti di filiera corta delle campagne laziali e il commercio solidale attraverso un partenariato con la cooperativa Co.br.ag.or e con Pangea. La gestione assicurerà la pulizia costante dell’area e l’allestimento di cartellonistica e postazioni per promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti.

Con la consegna delle chiavi diamo avvio ad un progetto di grande qualità per la gestione del Casotto, mai utilizzato e nel tempo degradato e vandalizzato, per dare finalmente la risposta che il territorio attendeva dopo oltre dieci anni dall’inaugurazione del Parco di Monte Ciocci.

Con l’entrata in attività del Casotto, vogliamo si crei un luogo di aggregazione per il quartiere con un’offerta molto attrattiva di attività a carattere ricreativo, sociale e culturale”, dichiara Sabrina Alfonsi, Assessora all’agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma capitale.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati