Incredibili Visco e Renzi – Parola di Denis – Contrordine: Renato resta al suo posto

Fatti e misfatti di dicembre 2015
Mario Relandini - 20 Dicembre 2015

Incredibili Visco e Renzi

“Noi Banca d’Italia – ha dichiarato tra l’altro, in una intervista a “Repubblica”, il Governatore Ignazio Visco – siamo sì l’autorità responsabile della vigilanza sulle banche, ma le nostre procedure richiedono tempi necessariamente non brevi”.

Purtroppo è così. E l’ultima clamorosa testimonianza è quanto avvenuto alla “Banca Etruria”. Un suo componente del Consiglio di amministrazione segnalò irregolarità molto serie già nel 2007, Banca d’Italia accertò che la situazione era gravemente anomala nel 2013, ma il crac di quell’istituto di credito ha fatto prima delle procedure ancora in ballo dopo otto anni. Altro, dunque, che “tempi non brevi”: tempi da tartaruga zoppa. Ed è strano che un “premier” Speedy Gonzales come Matteo Renzi non abbia nulla da dire e da fare, chiaro e tondo, su tempi scandalosi come quelli e sui loro responsabili. A meno che, nel caso della “Banca Etruria”, il veloce Matteo Speedy Gonzales non abbia voluto o dovuto lasciare strada al Matteo Fox la volpe. La volpe dei boschi.

denis-verdini1arola di Denis

“Per Maria Elena Boschi – ha sentenziato, nella trasmissione “In mezz’ora” di Lucia Annunziata, il “fuoriuscito” di “Forza Italia” Denis Verdini – non esiste alcun conflitto di interessi”.

Sarà pure così, ma che strana sensazione udire una simile sentenza da uno che ha sette problemi con la Magistratura, tra accuse e rinvii a giudizio, per reati di corruzione, concorso in corruzione, truffa, bancarotta e illecito finanziamento.

Contrordine: Renato resta al suo posto

“Contrordine “forzisti” – ha annunciato Silvio Berlusconi – Renato Brunetta rimarrà nel suo incarico di capogruppo alla Camera”.

Che cosa è successo? E’ successo che Silvio Berlusconi, per cercare di attenuare il caos all’interno di “Forza Italia”, ha dovuto confermare la sua fiducia alla “botticella Renatino” e costringersi a bere, nel suo calice sempre più amaro, quello che si era pur convinto essere un vino mai “posato” e sempre più inacidito. Salvo, prima o poi, dover intervenire ancora per evitare troppi bruciori. Non tanto nel suo stomaco quanto, di nuovo, in “Forza Italia”. Ma per sua fortuna, a tenerlo su, ci sono sempre la fidanzata Francesca e il barboncino Dudù.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti