Passeggiata in bicicletta, con occhio ai tombini

Da Tor Tre Teste a Cinecittà e ritorno
Attilio Migliorato - 20 Maggio 2021

Avevo in programma un buon allenamento di running, a Tor Tre Teste il tempo non era il massimo e la mia voglia di faticare andava di pari passo.

Ho pensato, andiamo in bici a scoprire qualche pista ciclabile di Roma.

Son partito sulla strada piena di macchine di via di Tor Tre Teste e ho preso la scolorita e “vecchietta” pista ciclabile a Viale di Torre Maura. Nessun ciclista, solo qualche pedone accompagnato dalla moglie di ritorno dalla spesa.

D’altra parte è solo un grande marciapiede grigio con qualche minimo segnale a terra che poco fa pensare ad una ciclabile. Accontentiamoci della decenza.

A via Antonio Ciamarra sono ritornato nella sede stradale per circa 500 metri, dopo poco e con mia bella sorpresa ho visto sulla sinistra il giallo di una bella pista ciclabile e con segnaletica a terra, proprio di fronte al Mercato Rionale di Cinecittà Est.

Visto anche qualche anziano cicloamatore che la percorreva, senza pericoli di sorta. Un paio di km e sono arrivato alla rotonda e ho preso la nuova pista ciclabile di Via Raimondo Sciunto, sino ad arrivare a Viale Palmiro Togliatti.

Di quest’ultima e nuova ciclabile allego foto di tanti e tanti tombini pericolosi.

Per me sono allarmanti sia per chi cammina e chi va in bicicletta, specialmente al buio. Non andrebbe fatta una adeguata manutenzione?

Poi una domanda sorge spontanea, per le tre ciclabili da me percorse questa mattina il Municipio competente è lo stesso?

Mi dicono che sono tre: V, VI, e VII, a seconda del tratto attraversato e sulla Togliatti in alcuni tratti a destra è del VI e a sinistra del V (metà per uno così non se ne occupa nessuno…)

Viste le differenze sostanziali.

Sono tornato sano e salvo, facendo attenzione ai tombini.

Spero che agli stessi facciano più attenzione i municipi interessati.

Buona giornata.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti