Categorie: Associazioni Cultura
Municipi: | Quartiere: ,

Per non dimenticare le “Madonnelle” nel 5° Municipio

Il territorio del 5° municipio, in particolare l’area dell’ex 6° municipio, ha una ricca storia a partire dall’epoca romana.

A detta di molti esperti questo territorio, ha una quantità di reperti storici che risulta secondo solo al centro storico. In questo contesto storico, alcuni anni fa, fu fatto una puntuale ricerca e censimento delle edicole mariane, comunemente conosciute come “MADONNELLE”.

Fare questo censimento ha avuto lo scopo di non disperdere queste testimonianze  di religiosità popolare e di memoria storica.

Con tale spirito, con la collaborazione del mensile VIAVAI, ho individuato nel territorio dell’ex 6° municipio, 50 Madonnelle e 9 immagini sacre.

Queste icone di religiosità sono suddivise tra le parrocchie presenti sul territorio.

La parrocchia di San Barnaba, che risulta avere un totale di 15 Madonnelle, non volle disperdere questo patrimonio storico/religioso, e nel giugno 2008 definì una specifica pubblicazione, inoltre in occasione della festa di San Barnaba del marzo 2018, organizzo una mostra fotografica.

Oggi, a 14 anni dal primo censimento, l’associazione IMPEGNO CIVICO, presente sul territorio con attività sociali e culturali, si propone di dare maggiore conoscenza di queste sacre immagini, coinvolgendo le varie parrocchie, al fine di non disperdere questa storia culturale/religiosa molto sentita dalle generazioni passate.

L’impegno della associazione “IMPEGNO CIVICO” sarà quello di coinvolgere le parrocchie al fine di dare conoscenza a tutti i cittadini di questa forma di religiosità, e incrementare anche tutte quelle informazioni e/o aneddoti che hanno fatto nascere queste edicole mariane.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Un commento su “Per non dimenticare le “Madonnelle” nel 5° Municipio

  1. Scusami, potresti dirmi dove si trovano queste madonnelle? Soprattutto quello alla casa bianca e l’ultimo con Gesù e due angeli. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati