Povera Veronica – La moglie di Fassino e il marito di Maradona – In porto l’ “operazione Rosy”

Fatti e misfatti di ottobre 2013
Mario Relandini - 23 Ottobre 2013

Povera Veronica

“Silvio Berlusconi – ha sentenziato il Tribunale di Monza – dovrà versare alla sua ex moglie, Veronica Lario, non più 100 mila euro al giorno, ma “soltanto” 46 mila”.

La signora Veronica Lario, presumibilmente, farà ricorso, contro tale sentenza, in Corte d’appello a Milano. La quale, stando alla storia, dovrebbe dare ragione a lei e non a Silvio Berlusconi. Nell’attesa, però, povera Veronica Lario? Nell’attesa come riuscirà a sopravvivere con appena 46 mila euro al giorno? Qualcuno apra, per favore, una sottoscrizione.

La moglie di Fassino e il marito di Maradona

“Al “miserabile” indirizzatogli da Stefano Fassina – dopo l’arrogante e sprezzante atteggiamento tenuto, contro “Equitalia”, durante la trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio – Diego Armando Maradona ha così risposto: “Fassina? Non lo conosco. Ma chi è? La moglie di Fassino?””

Il cardinale laico Fabio Fazio, così entusiasta dell’ “evasore de oro” Diego Armando Maradona, potrebbe colmargli la lacuna e far sapere, magari al marito “Maradono”, che Stefano Fassina è un viceministro della Repubblica italiana il quale non va irriso oltretutto a sproposito. Con la speranza che il marito “Maradono” sia meno insolente e maleducato, intenda la lezione, chieda magari scusa e, soprattutto, si decida a versare, al Fisco italiano, quei 39 milioni che gli deve da anni.

In porto l’ “operazione Rosy”

“Rosy Bindi – al ballottaggio, ma ce l’ha fatta – è stata eletta presidente della Commissione parlamentare antimafia”.

Adotta Abitare A

I voti le sono arrivati dal Pd, da “Sinistra ecologia libertà”, ma anche da quella “Scelta civica” che si era vista “trombare”, pochissimi giorni fa, il proprio candidato Lorenzo Dallai. Contenta “Scelta civica” di autoevirarsi, contenti tutti. Quello che comunque conta, per il Pd, è che uno dei rottamandi prossimi venturi sia stato adeguatamente ricollocato. Dopo nonna Rosy, però, forza con gli altri nonni. Ma in fretta: Matteo il rottamatore è ormai alle porte.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti