Presentato in Campidoglio “Roma Caput Impianti Sportivi”

Comunicato stampa - 21 Novembre 2022

La presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli ha presentato questa mattina, nella Sala Laudato Si’ in Campidoglio, “Roma Caput Impianti Sportivi – Fiera Tecnologica ed Innovativa al servizio dello Sport e del Wellness”, che si terrà presso l’Ippodromo delle Capannelle il 5, 6 e 7 maggio 2023.

La fiera è ideata dalla Gesis e realizzata con il supporto di Talento&Tenacia.

“La parola chiave è ‘gioco di squadra’. Gesis ha saputo coinvolgere il settore sportivo in tutti i suoi aspetti in un appuntamento di notevole importanza per gli sviluppi futuri dello sport, che, voglio ricordare una volta ancora, è fondamentale per il nostro tessuto sociale e per il benessere dei nostri giovani. Come amministrazione stiamo lavorando per dare un supporto normativo alle necessità di un mondo vitale ma che continua a soffrire, dal post pandemia al caro bollette. Dobbiamo prestare attenzione massima soprattutto alle realtà associative più piccole, creando sistema tra le professionalità e le energie che Gesis, come le altre tante associazioni di questo territorio, rappresenta, e le Istituzioni, Regione e Comune che noi rappresentiamo”, ha affermato la presidente Svetlana Celli.

“Si tratta di una iniziativa innovativa che nasce con l’obiettivo di promuovere lo sport come strumento di integrazione, educazione e aggregazione creando un modello virtuoso di welfare che unisce il patrimonio pubblico alle risorse del settore privato.” – è intervenuto il Presidente della Commissione Sport di Roma Capitale Nando Bonessio – “In questa virtuosa sinergia, gli enti pubblici mai come in questo momento sono determinanti per sostenere concretamente la pratica sportiva e i gestori degli impianti. Se infatti il Parlamento intende riconoscere allo sport rilievo costituzionale, è giusto che le istituzioni, a tutti i livelli, se ne facciano carico stanziando specifiche risorse economiche ed attuando facilitazioni amministrative e fiscali.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti