Pronti? Via! – Quelle Provincie più vive che mai – Verso la tassazione dell’aria

Fatti e misfatti di ottobre 2013
Mario Relandini - 6 Ottobre 2013

Pronti? Via!

“Il ventennio berlusconiano – ha detto il “premier” pd Enrico Letta – si è ormai chiuso”. “Noi – gli ha replicato il “vicepremier” pdl Angelino Alfano – non accettiamo ingerenze”.

Già si ricomincia? Con tanti saluti alla pacificazione, al senso di responsabilità e alla preoccupazione per i problemi seri del Paese. Congratulazioni.

Quelle Provincie più vive che mai

“Le Provincie – hanno segnalato Confedilizia e l’Associazione degli artigiani di Mestre – hanno aumentato al 4,48%, di media, il “tributo ambientale” che viene inserito, a loro favore, come addizionale a quella tassa sui rifiuti urbani già, a sua volta, straumentata”.

Le Provincie, le quali sarebbero dovute scomparire dalla geografia istituzionale già da qualche tempo, non solo non sono scomparse, ma continuano tranquillamente a sopravvivere aumentando i tributi a carico dei cittadini già supertartassati. Ma c’è, in tutto il mondo, un altro Paese come l’Italia?

Verso la tassazione dell’aria

“La Gazzetta ufficiale di venerdi scorso – ha segnalato “Italia oggi” – ha pubblicato quel nuovo “Regolamento recante disposizioni in materia di recupero delle spese del processo penale” che era stato perfezionato, l’8 agosto scorso, di concerto tra il Ministro di Giustizia, Anna Maria Cancellieri, e il Ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni”.

Adotta Abitare A

Novità di un certo rilievo? Sì. E quali novità. La prima è che, se i pubblici ministeri abbiano disposto intercettazioni telefoniche anche “a go go”, i costi – anche quelli che fossero risultati inutili – dovranno essere addebitati ai condannati. La seconda è che questo Regolamento non verrà applicato – come di solito avviene per norma consolidata – dopo quindici giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, ma, addirittura, in modo retroattivo fino ad arrivare al 18 giugno del 2009. Giorno in cui è entrata in vigore quella legge numero 69 che, all’articolo 50, dispone come la condanna alle spese processuali sia immediatamente esecutiva. A quando, ora, il pagamento dell’aria che si respira? Anzi, retroattivamente, dell’aria che si è respirata fin dalla nascita?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti