Protesta del quartiere per la chiusura da due mesi di viale Alessandrino

Stamattina 18 settembre 2019 oltre 150 persone hanno fatto sentire tutto il loro disappunto nei confronti di AceaAto2 e V Municipio
Alessandro Moriconi - 18 Settembre 2019

Nel Municipio Roma V buche e interruzioni stradali sono disseminate in tutti i quartieri.
A Centocelle Via dei Gerani è chiusa da un anno e mezzo, all’Alessandrino, via dell’Alloro e via del Campo da mesi, viale Alessandrino da oltre due mesi, sempre per cedimenti alla rete fognaria spesso per responsabilità di allacci fatti da privati risalenti a decenni fa.

Per non parlare poi di marciapiedi che il Municipio mette in sicurezza con quattro ferri e la classica rete in plastica rossa per poi sparire.

Stamattina 18 settembre 2019 oltre 150 persone hanno fatto sentire tutto il loro disappunto nei confronti di AceaAto2 e V Municipio reo di trattare con nonchalance un problema che dal 10 luglio ha tagliato in due un quartiere, eliminando o deviando ben quattro linee di bus con danni enormi ai cittadini, alla Parrocchia di San Giustino, alle scuole.

Quest’ultime hanno prodotto una petizione sottoscritta da oltre 1.200 cittadini.

Ieri c’è stato un sopralluogo di Acea e tecnici Municipali. Oggi il Tg3 Regionale ha trasmesso un servizio, ma il cantiere resta chiuso, nessun operaio, solo la puzza dalla fogna a cielo aperto e la visita immancabile in questi casi, di topi.

Fioccano intanto le interrogazioni sia a livello municipale che comunale, diversi sono i sopralluoghi dei tecnici di AceaAto2, Municipio e SIMU.

Purtroppo non siamo a conoscenza di nessun comunicato da parte della Giunta Boccuzzi, eppure il problema è stato trattato in ogni dove già dal suo insorgere e infine portato dai Cittadini all’attenzione dell’intero Consiglio durante la seduta di giovedì 12 settembre con un intervento tra gli altri, anche di Don Stefano Parroco di San Giustino.

Cantiere di Viale Alessandrino. L’assessora ai LL. PP. Perfetti informa che…


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti