Quella “povera cocca” di Nunzia – “Magna carta” e “Magna magna” – Niente paura

Fatti e misfatti di agosto 2015
Mario Relandini - 24 Agosto 2015

Quella “povera cocca” di Nunzia

“Ho deciso – ha fatto sapere l’onorevole Nunzia De Girolamo – uscirò dal “Nuovo Centro Destra” perché ormai è chiaro che Angelino Alfano, quando ci saranno le prossime elezioni, finirà per schierarsi con Matteo Renzi. Tradendo i nostri princìpi e i nostri ideali”.

Oppureeperché, in un “rassemblement” con il Pd, si sentirebbe emarginata da un Matteo Renzi che ha già la sua “tesorina” Maria Elena Boschi? Solo che, ove decidesse di ritornare in “Forza Italia”, non è che troverebbe una situazione diversa: anche Silvio Berlusconi , infatti, ha la sua “tesorina”, la terosiera Maria Rosaria Rossi. Ma forse è per questo che, povera cocca, non ha ancora deciso – come ha detto ai giornalisti – dove andrà a collocarsi una volta uscita ufficialmente dal “Nuovo Centro Destra”.

“Magna carta” e “Magna magna”

“Papa Innocenzo terzo – il 24 agosto 1215 – dichiarò nulla la “Magna Carta” che il re d’Inghilterra Giovanni Senzaterra era stato costretto a firmare per concedere alcuni privilegi ai suoi baroni”.

Peccato che Papa Innocenzo terzo, dopo ottocento anni, non possa tornare per dichiarare nullo il “Magna magna” (nel senso di “magnare in romanesco e non di grande in latino) che il sistema politico si è concesso, in Italia, per riempirsi pancia e portafoglio.

one directionNiente paura

“La “Boyband” inglese “One direction” – secondo il quotidiano The Sund” – sta per sciogliersi”.

Dar Ciriola

E il panico è corso sul filo. Ma, poi, si è venuto a sapere che non sarà un addio definitivo. Sospiro di sollievo, allora, in tutto il mondo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti