Questione di schiene – E ora Alessandra cancella il simbolo – Ambasciatore cambiasi

Fatti e misfatti di gennaio 2015
Mario Relandini - 19 Gennaio 2015

Questione di schiene

“Io – continua a ribadire, alla vigilia delle votazioni in Parlamento sulle nuove norme istituzionali, il “premier” Renzi – cerco accordi con tutti fino all’ultimo, ma non sono sotto ricatto di nessuno”.

Schiena dritta, dunque, e avanti. Da giocatore, perlomeno, coraggioso. Ma se non dovesse trovare, alla fine, alcun sicuro accordo con qualcuno? Chiederebbe alla sua schiena di curvarsi un po’ e di accettare qualche compromesso? Oppure che cosa? Il momento politico è preoccupante. Anche perché, a voler rimanere con la schiena dritta, non c’è soltanto il “premier” Renzi. A cominciare da alcuni nel suo stesso partito.

Alessandra_Moretti_1E ora Alessandra cancella il simbolo

“Nei manifesti elettorali di Alessandra Moretti, candidata pd a Governatore del Veneto – da alcuni giorni – non compare più, nemmeno da una parte, nemmeno in piccolo, il simbolo del suo partito”.

Come mai? Una trovata improvvisa nella convinzione di attirare, con tale originalità, consensi anche al di fuori del partito? Oppure un certo disagio – da non trasmettere agli elettori – per quelle liti, quelle denunce, quei commissariamenti e quei ricorsi su carta bollata che stanno travagliando il Pd? Pd, può darsi.

Ambasciatore cambiasi

“Il nuovo ambasciatore italiano a Nuova Delhi – ha gà deciso il Governo italiano – sarà, dal prossimo 2 marzo, Lorenzo Angeloni”.

Adotta Abitare A

E il vecchio ambasciatore Daniele Mancini? Verrà spostato, per paura che qualcuno finisca per mandarlo al diavolo, nell’Ambasciata della Santa Sede. Ma il Governo italiano, magari, sarà stato spinto al cambio utilizzando – a suo modo – il noto motto popolare “ambasciatore non porta pena”. Nel senso che il nuovo ambasciatore Angeloni pretenda di non farsi sbertucciare anche lui dai giudici indiani e riesca a contribuire alla soluzione del vergognoso “caso marò”. Surreale? Certo. Ma non è stato surreale quanto accaduto, fino ad oggi, a Massimiliano Latorre e a Salvatore Girone?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti