Raccolte 170 tonnellate di rifiuti nei Municipi dispari di Roma

Distribuite da AMA 9 mila cartoline per sensibilizzare i cittadini sul rispetto dell’ambiente

“AMA il tuo quartiere”, il nuovo programma di raccolte domenicali di rifiuti particolari e ingombranti, ha preso il via oggi dai municipi dispari della Capitale: nuovo il nome, potenziate le ecostazioni sul territorio, rinnovata la partnership con la Testata Giornalistica Regionale della RAI per sensibilizzare tutti i cittadini romani sul rispetto dell’ambiente e del decoro. Presso biblioteche comunali, centri anziani, uffici per il pubblico dei 15 Municipi e Centri di Raccolta, sono state già distribuite ai cittadini oltre 9.000 cartoline sull’iniziativa. Numerosi anche coloro che, in questa mattina fredda ma assolata, hanno approfittato delle 15 ecostazioni straordinarie allestite dall’azienda e dei Centri di Raccolta rimasti aperti ovunque: sono state, infatti, consegnate oltre 170 tonnellate di rifiuti di vario genere. In 7 siti, inoltre, è stato possibile donare ai volontari degli Enti del Terzo Settore che collaborano con AMA anche libri, vecchie biciclette, cellulari e tablet, giocattoli e accessori per l’infanzia destinati al riuso.

Il vicedirettore di AMA Emiliano Limiti questa mattina ha partecipato alle operazioni presso l’ecostazione in via Anagnina (municipio VII): “Vogliamo che i comportamenti virtuosi come quelli promossi nelle giornate del riciclo divengano sempre più frequenti e diffusi. Dare nuova vita agli oggetti riutilizzabili e conferire correttamente i rifiuti che possono andare totalmente o parzialmente a recupero – spiega – deve divenire una prassi consolidata. La collaborazione tra utenti e operatori ecologici è fondamentale anche per questo scopo”.

Lo comunica in una nota AMA Spa.

Questa mattina, sono stati raccolti e differenziati secondo la categoria merceologia (legno, ferro, plastica, altri metalli) i normali rifiuti ingombranti (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, ecc), i RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche come computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.) ed altri materiali particolari come pile, oli esausti, contenitori con residui di vernici e solventi.

AMA ricorda che sono a disposizione altri due canali gratuiti per disfarsi di tutti quei materiali che non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali o abbandonati a terra: i Centri di Raccolta, aperti tutti i giorni, e il servizio di ritiro a domicilio per i materiali fino a 2 metri cubi di volume, prenotabile al “ChiamaRoma” 060606 o compilando il modulo on-line sul sito web dell’azienda, amaroma.it.

Il prossimo appuntamento con “AMA il tuo quartiere” è per domenica 26 febbraio, nei municipi pari.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati