Renzi fuori – Matteo invece di Francesco – Meglio tonni che baccalà

Fatti e misfatti di settembre 2015
Mario Relandini - 4 Settembre 2015

Renzi fuori

“La Cancelliera tedesca Angela Merkel, e il Presidente francese, Francois Hollande – sulle quote profughi da suddividersi fra i vari Paesi dell’Unione europea – hanno raggiunto un’intesa sulla quale si è detto subito d’accordo anche il “premier” britannico Cameron”.

Del tutto lasciato fuori il nostro “premier” Renzi. “Renzi chi?” Chi di “chi?” ferisce, alla fine, di “chi” perisce.

salviniMatteo invece di Francesco

“A fine mese – ha annunciato il segretario della “Lega nord”, Matteo Salvini – andrò in Nigeria, con una delegazione del partito e un gruppo di investitori italiani, per dare un contributo alla ripresa economica e sociale “in loco” di quel martoriato Paese”.

Ecco: andrà nella martoriata Nigeria, invece di Papa Francesco, il “leghista” Matteo Salvini. Onorando in anticipo, lui, il “Giubileo della misericordia”. Ma anche – o soprattutto – per portare acqua, in vista delle amministrative della prossima primavera, al suo mulino elettorale.

Meglio tonni che baccalà

“Cori di incitamento ed applausi – alla manifestazione antimafia organizzata a Roma, ieri, dal Pd – ma anche urla, fischi e battutacce nei confronti del sindaco Marino. Uno dei presenti, riuscito a superare il nutrito cordone protettivo, gli si è avvicinato e gli ha urlato: “Vergogna, quanno i Casamonica faceveno i funerali, tu stavi a pesca’ i tonni?””

Adotta Abitare A

Embé? Meglio così – dal punto di vista di Ignazio – meglio stare il più possibile a pescare i tonni ai Caraibi piuttosto che farsi pescare a Roma, quanto prima, come un baccalà.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti