Rifiuti, Diaco (M5S): “Roma è nei liquami fino al collo”

“Alla fine ci rimettono sempre le altre Regioni, altro che chiusura virtuosa del ciclo dei rifiuti su Roma! Dopo la chiusura della discarica di Albano i rifiuti della Capitale infatti sono tornati a invadere la città: per scongiurare così l’ennesima crisi, la spazzatura di Roma verrà condotta con viaggi settimanali in discarica in Emilia Romagna. Ecco quindi che per scampare a una nuova ondata di liquami si opterà per portare circa 5000 tonnellate di immondizia in Emilia, per passare poi a 6000 dalla settimana prossima. Tutto ciò mentre circa 20 viaggi a settimana portano 500 tonnellate di rifiuti verso Olanda e Germania; e mentre torna anche a proporsi con la solita prepotenza Manlio Cerroni, avvocato e imprenditore che ha creato e gestito la discarica più grande e più inquinante d’Europa nel sito di Malagrotta. Insomma, Roma è nei liquami fino al collo: quale sarà la prossima geniale soluzione dell’ineffabile duo Gualtieri&Alfonsi per uscire dall’emergenza rifiuti?”.
Così in una nota il vicepresidente della commissione Ambiente e consigliere capitolino M5S Daniele Diaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati