Categorie: Ambiente Politica
Municipi:

Rifiuti Roma, Europa Verde: il confronto con tutte le forze della città unico percorso possibile

“Riteniamo positivo che il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri abbia finalmente, anche se con un certo ritardo, iniziato l’ascolto e il confronto con la città sul ‘sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti’. Apprezziamo che si sia espresso positivamente sul contributo che a questo processo può arrivare da chi su questi temi, per sua natura, ha una diversa percezione. Restiamo a disposizione, tenendo alla mano soluzioni pratiche, percorribili e tempestive, che derivano da un impegno durato anni in termini di formazione, conoscenze innovative e sostenibili” così in una nota Nando Bonessio e Marco Cacciatore, consiglieri comunale e regionale di Europa Verde, Marta Bevilacqua e Guglielmo Calcerano, co-portavoce di EV a Roma.

“Più precisamente, le Direttive UE in tema di economia circolare parlano di riduzione dei rifiuti, loro riuso, raccolta differenziata a partire dall’organico e trattamento di recupero materia. L’incenerimento va dismesso e il recupero energetico lasciato in posizione residuale al pari della discarica: entrambi non possono sommare insieme più del 10% dei rifiuti totali, che per Roma significa non oltre le 170.000 T/a a fronte di un inceneritore ipotizzato di 600.000. Prima di affrontare le scelte su come chiudere il ciclo, si deve partire da soluzioni impiantistiche diffuse e secondo le esigenze di produzione rifiuti e vivibilità delle comunità capitoline, minimizzando gli impatti con conseguente risparmio per i soggetti pubblici gestori, anziché grandi profitti per pochi enormi player economici a danno di tutto e tutt*. Solo un modello minimizzato oggi può garantire una gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti, realizzabile in tempi brevissimi e senza generare i conflitti territoriali che poi si traducono in impugnative, mentre la crisi a Roma non è solo già presente ma esiste da tempo. Pensiamo a una ‘Roma pulita’ che in vista dell’anno santo, rispecchi quanto indicato nell’Enciclica ‘Laudato sì’ di Papa Francesco: evitare l’uso di materiale plastico o di carta, ridurre il consumo di acqua, differenziare i rifiuti, cucinare solo quanto ragionevolmente si potrà mangiare. Confidiamo dunque nel dialogo con tutte le forze di coalizione da parte del Sindaco, a partire proprio da Europa Verde con cui in particolare il confronto sul ‘problema rifiuti’ iniziò proprio da quel 12 giugno alla Casa del Cinema quando la nostra Forza politica ecologista decise di sostenere in modo convinto la candidatura del futuro Sindaco di Roma. Una cosa è certa: Europa Verde vuole poter gettare oggi le basi di un sistema circolare di trattamento dei rifiuti che porti Roma fuori dall’emergenza in poco tempo, nonché in maniera ecologica e duratura”.

Catering a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati