Roma e le opportunità date dagli NFT e dal digitale 

L. J. - 5 Dicembre 2022

La tecnologia ha creato un mondo di nuove opportunità, sia per le imprese romane che per gli artisti ed i cittadini.

Il metaverso, ad esempio, può diventare un canale utile per i marchi più piccoli, mentre il marketing digitale crea occasioni – come quelle offerte dall’agenzia SEO Roma – per portare le aziende della Capitale verso il mondo.

Tecnologia e innovazione creano, però, opportunità anche per il mondo dello sport o per gli artisti, sia di fama mondiale che locali. In particolare, la tecnologia blockchain ha permesso di espandere e cambiare il modo di fare la digitalizzazione. E, senza dubbio, gli NFT sono il futuro di questo universo parallelo, fatto d’arte, cyber sicurezza e criptovalute come Ethereum (ETH).

Cosa sono e come funzionano NFT

L’acronimo NFT significa “non-fungible tokens”. Si tratta di pezzi d’arte digitale che possono appartenere a diverse categorie come musica, giochi online ed avatar.

Non solo, gli NFT hanno diversi formati di file come i video, i file audio oppure i meme. Quindi, questi “gettoni” di arte digitale offrono diverse opzioni per ogni tipo di artista ed acquirente.

Infatti, gli NFT vengono creati per poi essere venduti su piattaforme (o marketplace) specializzate come OpenSea o Binance NFT.

Chi vuole investire in questo tipo di arte lo può fare con un portafoglio digitale di criptovalute oppure, su alcune marketplace, lo può fare collegando le carte di credito o di debito.

Invece, prima di mettere in vendita la loro arte, gli artisti devono fare il “minting”, cioè il processo per coniare gli NFT.

Adotta Abitare A

Le opportunità, sia di profitto che di popolarità, sono quasi infinite. Tanto che molte celebrità hanno deciso di lanciare le loro collezioni di NFT, così come lo hanno fatto molte squadre sportive, dalla lega NBA americana fino alla Serie A.

La Roma e gli NFT

Una delle piattaforme di NFT più famose è Digitalbits che ha recentemente lanciato una collaborazione con la squadra AS Roma. L’accordo triennale include diversi pezzi esclusivi per i tifosi, come le prime 11 magliette indossate durante la stagione 2021-22 dai giocatori e il brillante anello commemorativo.

Però, la squadra capitolina non è l’unica ad aver realizzato i vantaggi del mondo digitale. La marketplace Ertha aveva messo in vendita sul suo metaverso un NFT della città eterna, una vera proprietà virtuale con confini, monumenti famosi come Piazza Navona e addirittura il Vaticano.
Questo pezzo d’arte digitale è stato venduto a un acquirente per la cifra di 120mila dollari, una delle più alte nella storia di questa piattaforma. Quasi come un Lego, ma 100% digitale.

Ma non sono solo il calcio e la città virtuale a fare di Roma l’avanguardia degli NFT in Italia. Infatti, il logo di Expo 2030 della città è anche in versione digitale. Questo perchè la città vuole stare al passo con i tempi che si innovano continuamente.

L’obiettivo degli organizzatori è di creare multiple versioni di questo logo NFT che sarà disponibile all’acquisto online per permettere ai cittadini di partecipare all’Expo 2030. In fondo, la partecipazione è uno dei pilastri della digitalizzazione.

Dal metaverso fino al marketing digitale e passando per lo sport, l’universo virtuale è un’occasione imperdibile per l’intera città e i suoi quartieri.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti