Roma Farmer’s Market. La spesa in città direttamente dal contadino

Risparmio e qualità di nuovo protagonisti sabato 4 e domenica 5 aprile

Torna, presso l’ex Mattatoio di Testaccio (largo Giovanni Battista Marzi) sabato 4 e domenica 5 aprile, “Roma Farmer’s Market”, manifestazione promossa dal Comune di Roma e giunta ormai alla sua terza edizione. La spesa in città direttamente dal contadino: i mercati agricoli a vendita diretta sono una splendida occasione di conoscenza dei prodotti tipici stagionali, nonché di grande risparmio economico per le famiglie. Qualità, accorciamento filiera, Km 0 e stagionalità: questi i quattro pilastri su cui si fonda il “Roma Farmer’s Market”.

Molti gli obiettivi della manifestazione. Innanzitutto, oltre a favorire il rapporto diretto tra produttore e consumatore, questi mercati intendono promuovere ed affermare una produzione di qualità certificata dei prodotti agricoli locali, calmierare i prezzi dei prodotti favorendo canali di distribuzione come la cosiddetta “filiera corta”, favorire una politica ambientale attraverso la riduzione dell’emissione di polveri sottili dovute al trasporto merci, oltre che sostenere una cultura del territorio e di educazione alimentare con il coinvolgimento delle Scuole del Comune di Roma.

Oltre 60 le aziende agricole coinvolte che garantiscono numerosi vantaggi per i cittadini consumatori. Scegliendo e consumando prodotti stagionali e locali si possono infatti risparmiare i costi del trasporto e della logistica, che spesso arrivano ad incidere fino ad un terzo del prezzo di vendita per frutta e verdura. Il risparmio, quindi, è davvero notevole: dal 30 al 50% rispetto a negozi tradizionali e supermercati.

Al di là della convenienza “Roma Farmer’s Market” è anche un importante appuntamento con la solidarietà: il ricavato ottenuto dalla vendita di alcuni piatti, durante le due giornate, verrà infatti devoluto all’Associazione “Villaggio So.Spe” gestito da Suor Paola.

Catering a Roma

Novità assoluta per il territorio comunale, sostenuta dal delegato all’Agricoltura Di Paolo, dopo il grande successo riscosso già dalla prima edizione (dicembre 2008), questa manifestazione promette di trasformarsi in un appuntamento periodico al servizio dei cittadini.
Risparmio e qualità sono, infatti, garantiti da questi mercati che intendono essere uno strumento non alternativo ma complementare ai normali mercati rionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati