“Roma legge Eminescu…” Maratona poetica

Venerdì, 13 gennaio 2023, ore 18:00, presso l’Ambasciata di Romania in Italia  in Via Nicolò Tartaglia 40
Federico Carabetta - 10 Gennaio 2023

In occasione della Giornata della Cultura Romena 2023, l’Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana, in partenariato con l’Ambasciata della Repubblica di Moldova nella Repubblica Italiana, il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma e il Cenacolo Letterario di Roma, organizza la maratona poetica “Roma legge Eminescu…”. L’evento moderato dal giornalista e scrittore romeno Valeriu DG Barbu avrà luogo venerdì, 13 gennaio 2023, ore 18:00, presso l’Ambasciata di Romania in Italia (Via Nicolò Tartaglia 40), e vedrà come protagoniste alcune delle voci liriche femminili della comunità romena in Italia che daranno voce alle poesie di Mihai Eminescu sia in lingua romena, sia in lingua italiana: Laura Barbu, Tatiana Ciobanu, Roxana Lazăr, Camelia Morda Baciu, Lăcrămioara Maricica Niță, Lucia Ileana Pop, Lidia Popa, Alina Monica Țurlea. Inoltre, i momenti poetici saranno accompagnati dal giovane violoncellista Lorenzo Muscolino, che eseguirà alcuni brani di: Johann Sebastian Bach, Ernest Bloch e Max Reger. Per altre informazioni visitate il sito: https://roma.mae.ro/it/local-news/3330.

La partecipazione alla maratona poetica è libera previa conferma di partecipazione all’indirizzo e-mail: roma.events@mae.ro. L’evento è promosso da: Radio Romania Attualità, Radio Romania Internazionale, AGERPRES, Gruppo Media Vocativ Romania, RoZoom Press, Orizzonti Culturali Italo-Romene, Giornale Diplomatico, Più Culture, Romeing, B in Rome, Abitare a Roma, Italia a Piedi e Roma a Piedi.

I PROTAGONISTI 

LAURA BARBU: nata ad Alexandria – Teleorman, Romania vive a Vetralla – Viterbo, Italia da oltre vent’anni e le sue prime pubblicazioni sono state traduzioni dal romeno, testi scritti molti anni fa presso la casa editrice Pagine. Il volume di debutto è uscito nel 2019 con testi scritti direttamente in italiano dal titolo “Il castigo del silenzio” („Pedeapsa tăcerii”) presso Aletti Editore. Scrive insieme alle poetesse Paola Ercole, Anna Fuselli e Marianna Francolini “Sporche d’inchiostro” – Officine Culturali Romane e “Raccontami” – Aletti Editore.  La poesia “Il sospiro dell’anima – When poetry whispers to the soul” – piccola antologia italo-inglese viene pubblicata da Officine Culturali Romane nel 2022, volume curato dalla dottoressa Cinzia Baldazzi, critico letterario. A breve uscirà l’ultima silloge “Gabbie di fumo” sempre con Officine Culturali Romane.

TATIANA CIOBANU: nata nel 1968 a Falesti (Repubblica Moldova), laureata in Lettere presso l’Università Pedagogica di Balti, dal 1999 vive a Roma, dove nel 2008 si laurea in Scienze Umanistiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università LUMSA – Roma con il tema Lingua e Cultura Italiana in prospettiva internazionale. Inoltre, ha seguito i corsi di etnopsichiatria presso il SSN (Casal Bernocchi) e il corso di mediazione culturale presso il SSN (San Gallicano). È la ideatrice ed operatrice del servizio di supporto didattico per gli allievi stranieri delle scuole “Vibio Mariano” e “Sesto Miglio” – Roma Nord e la fondatrice e coordinatrice dell’Associazione Culturale “Dacia” di Roma. Le sue poesie sono state pubblicate in antologie di poesia italiana come “L’isola dei poeti” e “Mi ricordo ogni giorno, ogni ora come se fosse ora. Poeti per la giornata della memoria”, a cura di Roberto Piperno e Francesca Farina; “Sono il tuo volto”, a cura di Roberto Chimenti; “Poesie 2018” a cura di Massimo Pasqualone, “Il fiore delle lacrime” a cura di Vincenzo Guarracino. Ha tradotto i versi del poeta Grigore Vieru: “Il nimbo di rugiada”; “Sorrisi da esportare” di Efim Tarlapan, “3D, poesie 2003-2013″ di Gheorghe Vidican. Ha collaborato alla scrittura del testo teatrale di Maria Inversi “Elisabetta di Wied sotto falso nome” in qualità di traduttrice dei testi letterari di Carmen Sylva. Ha partecipato nella giuria del concorso dei “Nuovi cantautori romani”, ospite d’onore della manifestazione “Incontro con l’autore” Focus Romania al 54-ma edizione del Carnevale di Castrovillari, ha presentato il Festival Internazionale del Folclore di Sicilia, ha presentato libri d’autori romeni e italiani ed è organizzatrice e promotrice di vari eventi culturali.

ROXANA LAZĂR: nasce a Bucarest, Romania, nel 1974. Avvocato di professione, vive a Roma con i suoi tre figli. Legge e scrive per passione. Nel 2016 è stato riconosciuto il valore di un suo testo in italiano “L’ulivo e la colomba bianca” durante un evento sponsorizzato dal V Municipio, Comune di Roma. Questo testo ha ottenuto il primo premio. Nel 2017 vince il Primo Premio al Concorso Letterario “Lingua Madre” con il racconto “Le pareti avevano le orecchie” e nel 2018, 2019 e 2020 altri suoi racconti vengono selezionati per essere pubblicati nelle antologie dello stesso concorso (Edizioni Seb27). Nel 2019 partecipa al concorso letterario promosso dalla Rete Letteraria (Rețeaua Literară) e vince un nuovo premio con due dei suoi racconti. Nel mese di luglio (2019) presenta, per la prima volta, il suo romanzo di esordio, “Răzbunare perpetuă” (Vendetta Perpetua) in lingua romena. Nel mese di novembre 2019 vince il primo premio per prosa al concorso letterario Pelegrinări (Vagabondaggi) ideato dall’associazione letteraria Itaca-Dublino. L’autrice fa parte dello staff del “Cenacolo di Roma” (CdR), associazione culturale romeno-italiana che promuove la cultura in tutte le sue sfaccettature. Molti poeti e scrittori presentano le loro opere agli eventi realizzati appositamente, oppure durante le edizioni mensili dello stesso Cenacolo. Nel mese di settembre 2021, l’autrice Roxana Lazar è stata premiata al prestigioso Concorso “Tra le Parole e l’infinito” dove ha partecipato con il romanzo Răzbunare Perpetua e ha vinto il secondo premio nella classifica delle opere straniere. I suoi numerosi testi, sia quelli in lingua italiana, sia quelli in lingua romena, sono presenti in diverse riviste letterarie che pubblicano periodicamente: LetteraturaHorror.it, Rivista Kryton-Madrid, Rivista Itaca- Dublino, Antologia Cenacolo di Roma, Le voci dell’anima errante -FUIS, Sintagme Codrene ecc. Da poche settimane, la scrittrice Roxana Lazar è entrata a far parte dello staff della Rivista Timpul Italia, in qualità di editore. Ha tradotto in lingua romena il volume di testi filosofici del poeta Theo Di Giovanni, adesso in corso di pubblicazione e altri volumi di poesie ancora non pubblicati.

CAMELIA MORDA BACIU: nata il 21 gennaio 1968 a Cugir – Alba, Romania e vive in Italia da 23 anni. Ha iniziato il suo percorso letterario nell’aprile del 2019, con un libro di poesie “Dramma dello sradicamento” (“Drama dezrădăcinării”) presso la casa editrice RAWS di Bucarest, sotto il consiglio del prof. Dorin Uritescu. A settembre 2019 sono stati pubblicati dalla casa editrice Minela altri libri: uno in prosa breve “Racconti dei nostri luoghi” (“Povesti de pe la noi”), il romanzo autobiografico “Perché a me?” (“De ce eu?”) tradotto in italiano nel 2020 e la seconda edizione del libro di poesie sopracitato, in forma diversa e riadattata. È stata presentata in molte riviste ed antologie sia in lingua italiana che romena e in alcune recensioni scritte da: prof. Dorin Uritescu, prof. Florin Popescu, prof.ssa Luminita Cerbotari, Claudia Minela, editore presso la Casa Editrice Minela ed altri. È membro FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) e membro del Cenacolo di Roma e anche la co-fondatrice e coordinatrice di due riviste culturali, “Rivista Il Tempo Italia” e “Rivista Il Tempo Alba”. Ha vinto alcuni premi partecipando a concorsi letterali in Canada, Italia e Romania.

LĂCRĂMIOARA MARICICA NIȚĂ: nata a Bacău – Romania l’11 giugno 1974. Di professione educatrice puericultrice per bambini diversamente abili, educatore volontario presso la Scuola della Pace della Comunità di Sant’Egidio dove organizza laboratori di lettura con i bambini romeni, italiani e di tante altre nazionalità. Debutta in poesia nella rivista on-line “Lido dell’anima” coordinata dalla poetessa Lidia Popa. Contribuisce in varie antologie come: “Accordi lirici italo-romene” (Editura Pim, Iași), “Cenacolo di Roma”, edizione 2019 (Minela Editore, Bucarest), “CoronaJurnal, pensieri dal isolamento” (Zorio Editore), “Letteratura romena contemporanea-Poesia” (ArtCreativ Editore), “Visul copilăriei /Il sogno dell’infanzia” (ECreator Editore), “Row of masks”, coordinata dal poeta Adrian Mondea, “Antologia del Premio internazionale The Grand Award to Excellence-XXI Edizione-Tra le parole e l’infinito e Labore Civitatis-Premio alla Carriera”, “Vis cu Nichita, volume VII”(Apollonia Editore), “Daruri divine” (Amanda Edit Verlag in collaborazione con l’Associazione culturale degli scrittori albanesi e la Biblioteca l’Albanese), “Universum, Vol. IV” (Globart Universum Editore, Montreal Canada) in stampa, “Cenacolo di Roma, 2020”,  (Minela Editore, Bucarest), “Verrà il mattino e avrà un tuo verso- Poesie d’amore” vol. XVII (Aletti Editore), “Premio Letterario Internazionale Maria Cumani Quasimodo” vol. 4 (Aletti Editore); “Antologia dei poeti contemporanei del Parnaso” (Meta Editore); “Racconti dal Lazio” (Historica Editore), “La poesia nei giorni della Paura” (Rayuela Edizioni), “Speciale Donna 2022” – Collana M.A.R.E.L (Progetto a sostegno di A.I.R.C), “Fiori di Poesia” Per la Giornata Mondiale della Poesia (Euterpe Associazione Culturale; Progetto a sostegno dell’ Istituto Oncologico Marchigiano), “Speciale Infanzia 2022” – Collana M.A.R.E.L ( Progetto a sostegno di A.I.R.C) e l’“Antologia del Cenacolo di Roma 2021 (Minela Editore, Bucarest). A marzo 2020 pubblica presso la Casa editrice Pim di Iași due volumi propri “Suflet departe de casă” (“Anima lontano di casa”) – poesia in lingua romena e “Il destino di una lacrima” – poesia in lingua italiana. Pubblica testi in: rivista on-line ECreator, coordinata dal poeta Romeo Ioan Roșiianu, “Sintagme codrene” – Romania, “Revista Sud” – Bolintin Vale – Romania, “Condeierul diasporei” – Austria e “Curentul International Magazine” – Canada. Pubblica vari articoli come collaboratore del giornale online e stampato “Gazeta Româneascã” – Italia e partecipa a vari concorsi letterari in Italia con testi edite ed inedite trovandosi tra gli autori finalisti: “Tra parole e l’infinito”, dove ottiene il terzo posto; “Vera il mattino e avrà un tuo verso”,  Aletti Editore – poeta finalista; Premio internazionale “Maria Cumani Quasimodo”, Aletti Editore – poeta finalista; “La Panchina dei versi”, Aletti Editore; Premio internazionale “Tra un fiore colto e l’altro donato-poesie d’amore”, Aletti Editore – menzione di merito; “Le donne straniere si raccontano” concorso Madrelingua; “Premio speciale alla cultura- poesia in lingua straniera” – Concorso internazionale Baiano in versi tra l’eremo e il cielo 2021; “Premio internazionale; Premio Internazionale  “Speciale Donna 2022” – poeta finalista e il Premio Internazionale “Speciale Infanzia 2022” – poeta finalista. Ha partecipato come autore al progetto “Spesa Sospesa Poetica – Siamo tutti poeti sospesi”, progetto ideato per aiutare le persone in difficoltà a Salerno e dintorni. Nel 2021 fa parte dalla commissione giudicatrice e anche sponsor della XXII-ma edizione del Premio Internazionale “Tra le parole e l’infinito”, iniziatore del suddetto premio, Cavaliere Nicola Paone e partecipa come autore al concorso poetico “Verde poesia”, nel progetto “Spesa Sospesa Poetica” (finalità di beneficenza). Da giugno del 2017 è l’iniziatrice del progetto “Te provoc la o carte” (Ti sfido a leggere un libro) per stimolare i suoi connazionali a leggere e promuovere la letteratura romena e la letteratura in generale. Il progetto include pagina Facebook, canale YouTube e blog. Sempre nell’ambito del progetto organizza presentazioni di libri d’autori romeni ed italiani. A marzo 2020, con l’inizio della pandemia, mette le basi del progetto “Poveștile lui Lăcry” (Le storie di Lācry) – una serie di storie della buonanotte lette per i bambini romeni che vivono fuori dal paese di origine. Le storie possono essere visualizzate sulla pagina Facebook “Te provoc la o carte” (Ti sfido a leggere un libro) e sul canale YouTube con omonimo nome.

Adotta Abitare A

LUCIA ILEANA POP: è nata a Desești, Romania, nel 1977 e vive in Italia, ad Ardea (RM).  Ha conseguito una laurea in Lettere con doppia specializzazione (Romeno-Etnologia), un master di II livello in Etnologia e Antropologia sociale in Romania; stabilitasi in Italia, si laurea in Scienze dell’Educazione presso l’Università Roma Tre e supera un Corso di perfezionamento in Didattica dell’italiano lingua straniera o lingua seconda presso l’Università per Stranieri di Perugia. È stata docente di Lingua e letteratura romena in Romania e dal 2014 è collaboratrice dell’Istituto della Lingua Romena di Bucarest, insegnando Lingua, cultura e civiltà romena in Italia. Ha pubblicato in Italia due libri di versi in edizione bilingue (romeno-italiano): Scântei de suflet / Scintille dell’animo, Rediviva, Milano 2020 (per il quale ha ricevuto il Premio della Rivista Marmația Literară, rivista del Festival Internazionale di Poesia di Sighetu Marmației) e Umbre și lumini / Ombre e luci, Rediviva, Milano 2022,  in Romania un volume di poesie per bambini, Poezii vii pentru cei mai frumoși copii, Vatra veche, Târgu Mureș 2022, nonché un Jurnal de departe în timp de pandemie, Eikon, Bucarest 2021. Ha anche tradotto in italiano due volumi di poesia di due autori romeni, Darie Ducan e Daniela Marchetti. È presente in dieci volumi collettivi italiani e romeni. Collabora con diverse pubblicazioni periodiche d’Italia e di Romania, riviste cartacee o elettroniche sulle quali pubblicapoesie, articoli, saggi, recensioni di libri e traduzioni dall’italiano al romeno e dal romeno all’italiano ed è editrice e collaboratrice della rivista Timpul Belgia (con sede a Bruxelles). È inoltre presente nella Poetry Sound Library.

 LIDIA POPA: è nata in Romania nel 1964 e vive in Italia. Scrive poesie, saggi e prosa in romeno e italiano. Traduce in scritto in rumeno, italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco e portoghese da altre lingue.

È un grafico per libri e riviste. Il suo debutto letterario è stato riconosciuto in Italia nel 2014. Ha pubblicato 6 libri di poesie in romeno, italiano ed albanese (traduttore Baki Ymeri): Punto differente (essere), 2016, Aletti Editore; Nell’antro dei miei pensieri (Dacia), 2016, Aletti Editore; Anfora di cielo, 2017, Divinafollia Edizioni; Sufletul cuvintelor, 2021, Amanda Edit Verlag; Sintagme cu dor de trifoi 2021, Minela Editore; Vocea interioară, 2021, Amanda Edit Verlag. È stata pubblicata in circa 50 antologie internazionali e numerose riviste letterarie. Ha vinto numerosi premi internazionali, tra cui: Primo Premio Trionfi Francesco Petrarca Italia; Premio Salvatore Quasimodo Italia; Premio Albero Andronico Italia; Premio Cesar Vallejo per la Cultura e l’Umanità America Latina; Premio Rabindranath Tagore Seychelles; Premio Medaglia dell’Ordine di William Shakespeare da Motivational Strips Oman;  Premio Jorje Luis Borges dall’Argentina; Premio Kazi Nazrul Islam dal Bangladesh; Premio Gandhi per la Pace Colombia; Il Premio della Fondazione Rahim Karim per poeti contemporanei considerati classici del Kirghizistan; Il Platinum Eagle Award nell’Unione degli scrittori ispanici ; Premio per lo scrittore più influente della School of Arts and Poetry in Nigeria; Il titolo Doctor Honoris Causa per la letteratura latinoamericana in Colombia. È riconosciuta da: Federazione dell’Unione Italiana Scrittori Italia; Unione ispano mondiale degli scrittori; Accademia del Gujarat Sahitya in India; Unione degli Scrittori dell’Argentina; HUMANITY FIRST Istituto Internazionale di Cultura del Bangladesh; Organizzazione Mille Menti per il Messico; Istituto Culturale Magia y Plumas Colombia; Dipartimento della Cultura del governo delle Seychelles; Azione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e molte altre accademie ed istituzioni internazionali per la cultura, la letteratura, l’educazione, la pace, l’umanità, la rinascita culturale attraverso il suo lavoro scritto e l’attività di promozione della cultura. È tradotta in inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, albanese, arabo, bengalese, urdu, ecc.  Ha creato una corrente letteraria definita: HOMELESSPOETRY. Attualmente dirige gruppi letterari e blog ed è fondatore della rivista letteraria Lido dell’anima e del premio internazionale “LIDO DELL’ANIMA AWARDS”. Lidia Popa è: Presidente della sezione dell’Unione Hispanomondiale degli Scrittori (UHE) Romania, un’organizzazione fondata dal poeta peruviano Dr. Carlos Hugo Garrido Chalén; Consulente per l’Italia della Suryodaya Literary Foundation (SLF) India fondata dal poeta editore Manoj Kumar Panda; Direttore Regionale dell’Associazione Culturale Universale (ACU) Argentina fondata dalla Dott.ssa Ana Maria Manuel Rosa; Membro del consiglio Poetry and Culture World Vision (PCWV) Amministratore delegato del Bangladesh Scrittore Shikdar Mohammed Kibriah; Membro della Federazione Unione Italiana Scrittori (FUIS) Roma, Presidente Prof. Natale Antonio Rossi; Membro di Motivational Strips Oman guidato dallo scrittore Shiju H.Pallithazheth; Membro onorario dell’Istituto Culturale Casa Poetica Magia y Plumas Colombia guidato dal Direttore Generale Cristian Camillo Serna Villada e Membro del Cenacolo di Roma guidato dallo scrittore Valeriu Barbu. Lidia Popa fa parte della: Redazione della rivista Condeierul Diasporei ASRA Austria, guidata dalla scrittrice Daniela Gumann; e Comitato editoriale di Prodigy Magazine negli Stati Uniti, editore e fondatore Zlatan Demirovic. È un volontario e promotore letterario e culturale.

ALINA MONICA ȚURLEA: nata il 29 aprile 1979 in Romania è traduttrice editoriale, poetessa, pubblicista, consulente editoriale, si è laureata presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma, sezione italo-francese-romena. Ha conseguito la laurea magistrale in Letteratura, Linguistica e Traduzione presso la stessa università, essendo borsista Erasmus dell’Università Sorbonne Paris IV, ma anche gli studi post-laurea in traduzione giuridica, sezione italiano-francese presso l’Università UNINT di Roma. Ha tradotto in italiano opere di Liviu Rebreanu e Petre Ispirescu, ma anche in lingua romena il romanzo di Sara Di Furia, “L’apprendista di Goya”, per la casa editrice Lebăda Neagră . Ha esordito con un volume di poesia in lingua italiana, “La mia Quintessenza”, edito da Aletti Ed., 2019, Roma; ha recentemente pubblicato un volume di poesie in rumeno presso la casa editrice Eikon di Bucarest, “Academia Însinguraților”, e in volumi collettivi, quali: “M’illumino d’immenso”, “Le tue parole°” (Pagine, 2018); “Luoghi di parole”, vol 8 (Aletti, 2018), ma anche con prosa breve nell’antologia Lingua Madre 2020; 2021; 2022 (Ed. Seb 27), dopo aver partecipato a un concorso indetto dalla Regione Piemonte e dal Ministero della Cultura italiano. È stata la coordinatrice, insieme a Violeta Popescu, del volume “Punti di riferimento della storia e della cultura romena in Italia” (Rediviva, 2020). Scrive e pubblica, in romeno e in italiano, numerosi articoli e poesie su varie riviste culturali. Svolge attività di traduttore CTU presso il Tribunale di Roma, sezione penale.

LORENZO MUSCOLINO: nato nel 2003, comincia lo studio del violoncello all’età di 8 anni. Inizia prestissimo a far parte dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia, di cui attualmente è il primo violoncello solista, con la quale ha eseguito numerosissimi concerti sinfonici, spaziando dal repertorio barocco al Novecento. Le sue esperienze comprendono anche opere liriche, musica sacra e musica da camera (tra cui il “Quartetto per la fine dei tempi” di Messiaen) e concerti per violoncello e orchestra (Haydn, Boccherini, Lalo, Saint-Saëns, Tchaikovsky). Si è classificato come primo assoluto e terzo premio in importanti concorsi di esecuzione musicale a Roma e Firenze.

VALERIU DG. BARBU: nato il 30 maggio 1968 a Galați, vivi e lavora a Roma da oltre 22 anni. È scrittore, editore, giornalista è fondatore del Cenacolo di Roma e dell’emittente radiofonico Radio Vocativ, co-fondatore della Rivista Vocativ e della Casa Editrice Minela. Si è laureato presso l’Accademia Britanica di Giornalismo e Comunicazione Media, è membro della FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori), dell’Unione dei Giornalisti Professionisti della Romania e segretario generale della FORI (Federazzione delle Oranizzazioni Romeni in Italia). Ha pubblicato volumi d’autore presso la casa editrice Neliniști Metafizice di Constanța – Romania come: “Din cioburi” (“Rimediato da cocci”), “Arlechinul cu fesul pe dos” (“l’Arlecchino col cappello rivoltato), “Lipit pământului” (“Povero in canna”), “Tablele împărțirii” (“Le tavole della sottrazione”), “a mic de mână” (“a in corsivo piccolo”), “Balans” (“Bilancio”) e presso la casa editrice Vocativ come: “Ciocolată cu lămâie” (“Cioccolato al limone”, 2015), “Nu te saturi”, poi la versione italiana “Non ti sazi”, entrambe presso la casa editrice Minela – 2016, “Un fluture încărunțit” (“Una farfalla incanutita”, 2017 Minela Editore, “Scântece” (“Canti e lallazioni”, 2018) Minela Editore, “Bă țărane! Lupoaica” (“Eh contadino! La lupa”, 2021) Minela Editore e “Dolograf” (“Dolografo”, 2022) Minela Editore e „Bate șaua” (“Colpisci la sella”, 2022) Minela Editore. Ha organizzato numerose presentazioni di libri, mostre d’arte, interviste, conferenze, mini-concerti, ecc.

 

Organizzatori: Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana

In partenariato con: Ambasciata della Repubblica di Moldova nella Repubblica Italiana, Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma e Cenacolo Letterario di Roma

Media Partner: Radio Romania Attualità, Radio Romania Internazionale, AGERPRES, Gruppo Media Vocativ Romania, RoZoom Press, Orizzonti Culturali Italo-Romene, Giornale Diplomatico, Più Culture, Romeing, B in Rome, Abitare a Roma, Italia a Piedi e Roma a Piedi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti