Sicurezza dei pedoni alla Garbatella

Le promesse, sinora non mantenute, del Municipio XI
Rubrica e-mail dei lettori - 16 Gennaio 2013

Gentile Redazione, vi scrivo nella speranza che tramite il vostro sito possa essere sensibilizzato il Municipio XI a realizzare quegli interventi strutturali promessi per mettere in sicurezza un noto pericoloso passaggio pedonale della Garbatella, quello presente in corrispondenza dell’incrocio tra Via Macinghi Strozzi e via Tolli.

In questo punto esisterebbero delle strisce pedonali segnalate addirittura da un lampeggiante. Uso il condizionale per il semplice fatto che la forte velocità e la presenza di macchine parcheggiate in prossimita` (se non in corrispondenza) delle strisce medesime, impedisce ai veicoli di rallentare come testimoniano i numerosi gravi investimenti di pedoni registrati negli ultimi anni. Si tenga presente che le vittime sono spesso anziani e bambini che non possono evitare l’attraversamento della strada qualora intendano recarsi al mercato, alle scuole, ai giardini pubblici adiacenti o alla parrocchia del quartiere. 

Il Municipio, ed in particolare il Presidente Catarci, è ben consapevole della pericolosità di quell’attraversamento pedonale e dopo numerosi solleciti, da ultimo una petizione di oltre 500 firme recapitata presso il Municipio lo scorso mese di ottobre, in data 7 novembre 2012 ha informato (prot. 73505)) i promotori della petizione che il Municipio XI avrebbe provveduto con soluzioni strutturali (semaforo ? dossi ?) non appena "saranno disponibili le necessarie risorse finanziarie" ricordando che il bilancio 2012 del Comune di Roma fosse ancora bloccato. Il caso ha voluto che lo stesso giorno, all’alba, il Sindaco Alemanno rendesse pubblica l’approvazione del bilancio comunale.

Da allora sono passati oltre due mesi e non si è avuta alcuna notizia in merito a quando e a come il Municipio XI intenda intervenire per cercare di garantire ai cittadini quel minimo di sicurezza necessaria per attraversare un passaggio pedonale altamente frequentato. A scopo scaramantico evidenzio che già 4 anni fa, ed esattamente in data 7 novembre 2008 il Municipio XI, aveva affrontato la questione approvando un’analoga proposta di risoluzione per la messa in sicurezza del medesimo incrocio (documento prot. CM 67844). Anche all’epoca sembrava cosa fatta…e invece…

Le elezioni sono vicine, di promesse sappiamo che ne sentiremo tante, ma sarebbe bello sperare che una volta tanto qualcuno ci dimostri che alle parole possono seguire i fatti, se non altro per spiegare ai 500 firmatari della petizione e agli abitanti dell’intero quartiere, il motivo del ritardo o dell’impossibilità di rispettare l’impegno assunto. 

                                                                                                                                                                                                                                                   Stefano Guicciardi 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti