Categorie: Associazioni Cronaca
Municipi: | Quartiere:

Sicurezza Pubblica a Colli Aniene: ora si può firmare anche sul web

Dopo il consenso di centinaia di cittadini la mobilitazione prosegue on line 

Dopo la raccolta firme effettuata durante l’evento Benvenuta Primavera che, in soli tre giorni ha ricevuto il consenso di centinaia di cittadini, ora è il momento di proseguire con il nostro impegno e mettendo a disposizione di qualsiasi persona la possibilità di firmare on line. Ci vogliono pochi secondi e, se vuoi, puoi coinvolgere altre persone.

Ricordiamo che l’iniziativa è partita proprio dai cittadini di Colli Aniene che attraverso le pagine dei social network hanno espresso la loro preoccupazione per le continue azioni da parte della microcriminalità e per gli altri episodi di vandalismo, spaccio e per i roghi dolosi che ultimamente hanno colpito l’ufficio postale e l’ex bar Dolce e Salato. Tutti fatti di una certa gravità che fanno perdere la fiducia in chi dovrebbe tutelare questo territorio. Qualche settimana fa, si è tenuta un’assemblea spontanea e molto calda presso i locali dell’Associazione Er Gazebo, dalla quale è emersa la grande apprensione dei cittadini per quanto sta accadendo in questo quartiere. Per questo le associazioni territoriali hanno avviato una petizione pubblica appellandosi al Questore, al Prefetto e al Presidente del Municipio IV. Presto saranno collocate nuove postazioni nel quartiere per raccogliere tutte le firme possibili. Ve ne daremo informazione appena possibile. Nel frattempo chi vorrà contribuire al raggiungimento dell’obiettivo può utilizzare la PETIZIONE ON LINE di cui vi riportiamo il testo:

I cittadini di Colli Aniene e le associazioni Il Foro, Vivere a Colli Aniene, I Scoordinati, La Chiocciolina ODV, CDQ Cittadini di Colli Aniene Bene Comune, Piccoli Giganti onlus, Università Popolare Michele Testa, I nostri figli al centro della sQuola, AIC, Abitare A, firmatari di questa petizione, denunciano lo stato di grave preoccupazione per gli episodi di allarmante criminalità che stanno interessando il nostro quartiere, Colli Aniene, con livelli non più tollerabili. I malviventi agiscono a ritmo serrato, sia di giorno che di notte, contro esercizi commerciali ed appartamenti, sfidando apertamente le istituzioni; a questo si aggiungono aggressioni e rapine soprattutto nei confronti di persone anziane e donne, reati di prostituzione e spaccio, danneggiamenti e furti delle auto. I numeri raccontano un’ insicurezza crescente in strada, nelle piazze del quartiere, una pericolosa deriva di micro- illegalità diffusa che genera timori ed un profondo senso di abbandono tra i cittadini i quali hanno diritto, invece, a vivere in totale sicurezza. Emerge una situazione di invivibilità in un quartiere progettato come “Quartiere Modello”, ispirato a criteri di moderna urbanistica e costruito secondo canoni che rispettavano l’ambiente dove far vivere le persone in una dimensione a misura d’uomo.

Chiediamo al Presidente del IV Municipio, al Prefetto e al Questore di intervenire con l’intensificazione della presenza delle Forze di Polizia, con un presidio fisso sul territorio, al fine di contrastare questo serio e pericoloso aumento della criminalità e per rispondere alle esigenze di maggiore vivibilità di tutti i cittadini del quartiere.

Per ottenere ciò è necessario firmare, firmare, firmare!


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati