Sopralluogo alla piscina comunale di via Taverna

Bonessio: Rivedere l’attuale regolamento degli impianti sportivi a sostegno della pratica sportiva

“Ieri mattina 8 luglio 2022, insieme alla Commissione Sport del Municipio Roma XIV mi sono recato nella sede della piscina comunale di via Taverna, al quartiere Monte Mario, che a causa degli effetti economici dell’emergenza sanitaria da Covid-19, lo scorso maggio ha dovuto interrompere l’erogazione del servizio per più di una ventina di giorni, provocando un notevole disagio agli ignari cittadini frequentatori della struttura. A causa della pandemia, infatti, l’aumento dei costi delle bollette energetiche sommato ad un ridotto numero di utenti, ha avuto un impatto devastante sugli impianti sportivi comunali. In modo particolare a soffrire gli effetti della crisi sono stati i gestori delle piscine che possono essere annoverati fra gli impianti con il più alto tasso di consumo energetico. Dal sopralluogo di oggi sono dunque emersi con forza e chiarezza tutti i limiti dell’attuale regolamento degli impianti sportivi che prevede, per i concessionari che vogliono gestire gli impianti, la presentazione di offerte al massimo rialzo. La conseguenza è che quando il quadro economico diventa non più sostenibile a farne le spese sono i cittadini, cosa che ritengo assolutamente inammissibile e inaccettabile. Per questo Roma Capitale, quanto prima, deve lavorare alla riforma dell’attuale regolamento degli impianti sportivi per dare sostegno ai gestori ma soprattutto scongiurare l’abbandono da parte di tanti cittadini della pratica sportiva il cui valore sociale, di inclusione e di contenimento delle spese sociali nella lotta all’obesità e alla sedentarietà sono e devono essere riconosciuti come obiettivi primari di ogni amministrazione pubblica”

Così in una nota il presidente della Commissione capitolina Sport, Ferdinando Bonessio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati