Sportcity Day 2022: Domenica 18 settembre, al laghetto dell’Eur

Attività sportiva gratuita per tutti e tante iniziative organizzate dalla Libertas Lazio
Aldo Zaino - 15 Settembre 2022

È tutto pronto per la seconda edizione dello Sportcity Day, l’evento ideato e realizzato da Fondazione Sportcity, che domenica 18 settembre vedrà 35 città italiane trasformarsi in palestre a cielo aperto per far vivere ai cittadini una giornata di sport unica nel suo genere. Saranno oltre 50.000 le persone di ogni età che per l’intera giornata avranno la possibilità di praticare gratuitamente più di 60 discipline sportive in quegli spazi urbani pronti per essere destinati ad utilizzo sportivo, principio fondante della rigenerazione urbana delle città che stanno lavorando per diventare delle vere e proprie “Sport City”.

A Roma l’evento si svolgerà dalle 10 alle 17 al Laghetto dell’Eur, con l’organizzazione affidata alla Libertas Lazio. Sarà una giornata che coinvolgerà i cittadini nella pratica sportiva di numerose discipline: dal rugby all’hockey su prato, dal karate al canottaggio, e ancora scherma, tamburello, badminton, pallavolo dragon boat e tanto altro . Inoltre, la giornata ospiterà anche una tappa del tour promozionale “Coni e Regione, compagni di sport”, l’evento itinerante del Coni Lazio, che porterà le attrezzature e i tecnici federali di canottaggio, pentathlon moderno, badminton e dama.

A presentare la tappa romana di Sportcity il presidente della Libertas Lazio Enzo Corso.

“Siamo felicissimi di organizzare anche quest’anno, dopo l’esperienza del 2021 a Villa Pamphili. la seconda edizione dello Sport City Day. Questo della Fondazione Sport City è un progetto fantastico che dobbiamo far entrare più possibile nella “testa” dei cittadini. Sportivizzare le città deve essere uno dei compiti principali delle amministrazioni pubbliche e le organizzazioni sportive, specialmente quelle che si interessano di promozione sportiva e del tempo libero devono impegnarsi quotidianamente a farlo. Ringrazio le associazioni e le federazioni che parteciperanno all’evento, il Coni Regionale del Lazio, il Comune e la Regione che ci hanno patrocinato “.

Dalla Capitale partiranno anche due importanti progetti legati alla Fondazione Sportcity e che si svilupperanno in tutta Italia.

 

OSSERVATORIO PERMANENTE SULLO SPORT

Il primo progetto riguarda l’Osservatorio permanente sullo sport.

Dar Ciriola

Il Presidente Federico Serra ci racconta nei dettagli gli obiettivi che perseguirà la nuova struttura inserita all’interno della Fondazione.

“L’Osservatorio nasce dalla necessità di studiare in maniera attenta i dati sul fenomeno sportivo, nello specifico l’attività motoria e fisica, nel nostro paese – dice Serra -. Esistono molti dati di ricerca elaborati da fonti autorevoli, Istat ed Eurostat su tutte, e una moltitudine di dati auto prodotti da altri soggetti privati, che dimostrano come l’attività motoria nel nostro paese viaggia ancora su dimensioni difformi, ad esempio tra nord e sud, tra fasce di reddito differenti, etc. Ecco, l’Osservatorio nasce come ‘strumento’ di studio e confronto su tutti quelli che sono i determinanti sociali che riguardano il fenomeno della pratica sportiva in senso più ampio, con l’obiettivo di fornire spunti concreti ai decisori politici, agli addetti ai lavori e a tutti quelli che pensano che lo sport debba avere un ruolo centrale nella società. Perseguiremo questo obiettivo innanzitutto con un primo strumento, il factsheet, e poi man mano con altri strumenti che stiamo elaborando con un gruppo di esperti del settore. Le discrepanze evidenziate dalle tante ricerche le conoscono tutti gli addetti ai lavori, e con il nostro lavoro proveremo a metterli nero su bianco organizzando incontri, dibattiti, tavole rotonde, necessarie per discutere questi temi e per arrivare ad elaborare un dato nazionale omogeneo e univoco. Tutto questo lo faremo attraverso un’analisi sistematica grazie alla quale emergeranno dati integrati sui quali si potrà ragionare concretamente”.

 

SPORTCITY TRAINER

Il secondo progetto riguarda la figura innovativa degli “Sportcity Trainer”, che saranno formati da ASI, Ente di promozione sportiva che ha sottoscritto a inizio 2022 un protocollo d’intesa con la Fondazione Sportcity per un proficuo rapporto di collaborazione. Il progetto nasce con l’intento di promuovere e trasmettere i valori “green” e “prossimità”, driver fondamentali della strategia aziendale di sostenibilità, e si inserisce nel più ampio percorso di riqualificazione degli spazi urbani per creare aree verdi più accoglienti, inclusive e tecnologiche, all’interno delle quali potranno operare allenatori qualificati da ASI nell’attività di formazione.

 

LA RAPPRESENTANZA IN ITALIA DELLA COMMISSIONE EUROPEA HA SPOSATO E SOSTENUTO IL PROGETTO SPORTCITY

Un importante partnership è quella con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea che ha sposato e sostenuto l’iniziativa, riconoscendone la valenza sociale e culturale. “Il modello europeo di sport rivolge un’attenzione particolare all’inclusione, alla sostenibilità e alla promozione di stili di vita sani, con l’obiettivo di migliorare il benessere psicofisico. La Commissione europea promuove diverse iniziative in ambito sportivo, tra queste la Settimana europea dello sport ogni anno dal 23 al 30 settembre. Un’occasione unica per avvicinare i cittadini, in particolare i più giovani, al mondo delle istituzioni e dello sport, sensibilizzandoli sull’importanza dell’attività fisica”. Sono le parole Antonio Parenti Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti