Stranezza in città, verso la copia del “miglio romano”

Un lungo giro in bici di un ciclista “non attento”

Questa mattina ho fatto un lungo giro in bicicletta, partendo sempre da Tor Tre Teste. L’obiettivo prefissato era il parco della Caffarella, ma ha iniziato a piovere e sullo sterrato bagnato non è consigliato pedalare.

Arrivato ad uno dei cancelli di entrata del parco, in via dell’Almone di fronte alla fonte Egeria-l’Acqua Santa di Roma, ho visto affissa la “stupenda ed efficace” locandina dei volontari della bellezza, già trovata al parco degli Acquedotti. 

L’avevo cercata nei vari parchi di Roma e alla Caffarella l’ho trovata. 

Due parchi vicini, sempre del VII Municipio, ho il sospetto che gli altri Municipi non abbiano portato avanti la stessa iniziativa.

Modificato l’obiettivo ciclo turistico della mattinata, ho deciso di proseguire verso la Porta di San Sebastiano dove inizia la via Appia Antica.

Ho pedalato per via Appia Pignatelli costeggiando il parco della Caffarella e il fiume Almone, che in età romana richiamava al culto della vita e della fertilità. 

Ho proseguito sui sampietrini di via Appia Antica, incrociando i turisti a piedi e in bicicletta.

Pochi metri e sono stato costretto a scendere dalla bici, non avevo più spazio per proseguire sulla strada, a causa di un ingorgo di macchine ferme, in attesa di un semaforo verde davanti a Porta San Sebastiano.

Ho approfittato del disagio che si è trasformato in fortuna. 

La prospettiva visiva in bicicletta è buona ma a piedi è migliore e cosi ho avuto modo di vedere ciò che non conoscevo: la copia della prima colonna miliare della via Appia Antica, che segnava la distanza di un miglio romano, pari a 1480 metri, partendo da Porta Capena. 

Che “ Stranezza in città”, una bellezza storica, anche se in copia, che andrebbe ammirata in tranquillità, ma che la quotidianità cittadina nasconde ai romani “non attenti”, come me, tante volte prima d’ora. 

Ai turisti l’aiuto alla visione arriva dalle guide turistiche.

La colonna originale del miglio romano si può ammirare sulla balaustra del Campidoglio, e anche questo lo ignoravo.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati