Street Choir Festival: è boom di adesioni

Gruppi corali di altissimo livello. L’evento esteso a due giorni, il 18 e 19 dicembre, ,ungo le vie principali di Tor Sapienza
G. V. - 7 Dicembre 2021

Nell’ambito dei Christmas events 2021 – Tor Sapienza verso il Centenario, lo Street Choir Festival chiude le iscrizioni con il doppio delle adesioni rispetto all’edizione 2019.

La kermesse corale all’aperto, organizzata da TS Idee Odv in collaborazione con l’ARCL (Associazione Regionale Cori del Lazio), dopo l’annullamento dello scorso anno per il lockdown causa Covid, torna stavolta con un doppio appuntamento, il 18 e 19 dicembre dalle ore 17.00 sempre lungo le vie principali di Tor Sapienza.

Riascolteremo dopo il successo ottenuto nella prima edizione con il loro repertorio pop-musical il coro Note Controvento diretto dal M° Luigi Ferrante e I Fa Diesis diretti dal M° Laura Tommassini.

Dalla provincia di Roma e più precisamente da Ardea e Grottaferrata sbarcano per la prima volta allo Street Choir Festival rispettivamente il Coro InGrado diretto dal M° Emanuela Della Torre e i Crypters del M° Massimo Laurelli.

Chiudono le adesioni tre importanti corali polifoniche Beato Angelico alla Minerva diretto dal M° Valentyna Rivis, PSalterium ed Entropie Armoniche dirette rispettivamente dai M° Andrea Savo e Claudia Gili.

Sette cori adulti quindi ai quali si aggiungono le voci bianche di Tor Sapienza con il piccolo coro dell’Istituto Nostra Signora della Neve diretto dall’insegnante Tiziana Aquilani e dell’Istituto Comprensivo De Cupis diretto da Carla Stefani.

Infine la novità di questa edizione la presenza di un coro ospite a chiusura del festival sarà il Minuscolo Spazio Vocale diretto dal giovane musicista Ludovico Dodo Versino. Sei donne e sei uomini provenienti dalle esperienze canore più disparate, dai cori di musica popolare al gospel, dalla musica barocca al canto jazz, formano sei minuscole sezioni corali che interpretano capolavori del rinascimento e composizioni contemporanee, musica sacra e vocal-pop, Johann Sebastian Bach e Freddie Mercury con lo stesso sublime piacere.

“Un sold out sperato ma non scontato” commenta entusiasta il presidente di TS Idee Giovanni Fornaciari -“siamo estremamente felici per la risposta e la voglia di partecipare al nostro festival. L’organizzazione partita in sordina per capire l’evoluzione della pandemia, ora sarà una vetrina per promuovere l’arte corale favorendo il clima di attesa del Natale in sicurezza, anche fuori dai luoghi tradizionali come chiese e teatri. All’aperto lungo le strade del quartiere possiamo scoprire e vivere angoli, cortili o marciapiedi che si possono adattare a momenti di socializzazione unici ed originali, anche se solo per breve tempo, e in un modo diverso rispetto alla normale routine quotidiana”.

  Lo Street Choir Festival è, in un momento dove esibirsi al chiuso è ancora difficile, l’opportunità per i tanti appassionati dell’arte corale di tornare a cantare con serenità, e per il pubblico appassionato alla gioia dell’ascolto.

Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti