Municipi: | Quartiere:

Torre Maura, un quartiere in Festa… della Musica

Nella via principale del quartiere con la William School Music

Il 21 Giugno in concomitanza della Festa della Musica, la ormai nota scuola di musica, la William School Music, davanti la sua sede di Roma, in Via dei Colombi, la via del Corso del quartiere, fa esibire i suoi allievi in un crescendo musicale, attirando come al solito, nonostante il caldo torrido, tantissime persone, tutte pronte ad applaudire i piccoli e grandi artisti che di volta in volta si sono esibiti. 

Come dice Fabio Feliziani: “Facciamo in modo che tutti i nostri allievi si possano esibire, senza distinzione di età e di bravura, questo per far provare a tutti l’emozione di stare su un palco, davanti ad un vero pubblico pronto a batterti le mani, ma soprattutto per provare quella piacevole emozione che si prova quando si è felici, quando si ha la consapevolezza di aver raggiunto dopo tanti sacrifici un qualcosa di unico, oserei dire di speciale per chi ha dovuto impegnarsi un anno per imparare quel brano, la soddisfazione di prendere quel meritato applauso, nonostante prima di iniziare la performance e, a volte anche durante l’esibizione, ti tremano le mani e senti il cuore in gola. Ma ti rendi conto alla fine di quei secondi interminabili di quanto ne sia valsa la pena”.

Torre Maura un quartiere fantastico

“Saremo ripetitivi – continua Feliziani – allo sfinimento, grazie veramente a tutti quelli che hanno partecipato, grazie a Torre Maura per supportarci e sopportarci, perché la Musica è questo… partecipazione, perché la Musica è Festa! Non c’è gioia più grande per chi come noi vive di emozioni, vedere tantissima gente prendere parte al nostro evento, ancorché la giornata era veramente di quelle da togliere il fiato per il caldo, ma nonostante questo, sin dal primo pomeriggio, con l’esibizione dei singoli allievi con i vari strumenti, Pianoforte, Violino, Chitarra, Batteria, Basso, Sassofono e logicamente con il Canto, fino a tarda sera con le nostre fortissime Rock band, la gente è stata presente e pronta ad applaudire ad ogni esibizione”.

Ha vinto la Musica

“Ha vinto la Musica, ha vinto la socialità – conclude Fabio Feliziani – e soprattutto ha vinto la voglia di vivere la Musica applaudendola dal vivo, …vivendola in prima persona! Spesso la Musica è relegata a contesti dove c’è un biglietto da pagare, o una consumazione da prendere per poterne usufruire, quando invece lo stato, il Comune ti offre delle agevolazioni fiscali e burocratiche, Siae, permessi etc, come nel caso della Festa della Musica, per delle realtà di quartiere piccole come lo siamo noi, è un grande vantaggio, che di riflesso giriamo all’intera popolazione, al quartiere tutto, facendo in modo di creare dei momenti di socialità e condivisione che altrimenti non sarebbero possibili, dei momenti in cui la gente si ritrova per il piacere di stare insieme… come era tanti anni fa quando ero piccolo”. 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento