Categorie: Archeologia Cultura
Municipi:

Un museo sulla storia millenaria di Roma per il Giubileo

Durante la trasmissione Rebus, condotta da Giorgio Zanchini e Corrado Augias, andata in onda su Rai Tre domenica 5 giugno 2022, alla quale hanno partecipato Francesco Rutelli ed Ascanio Celestini, Augias ha bonariamente ricordato a Rutelli che durante il suo periodo come Sindaco della Capitale, non aveva proposto di realizzare un Museo sulla storia millenaria di Roma, (di almeno 28 secoli, a partire dalla sua fondazione nel 753 a. C.), come ha Parigi, e gli ha proposto di attivarsi al riguardo.

La proposta di Augias è ottima. Infatti il Museo è un potente mezzo culturale per valorizzare ulteriormente la nostra città e sarebbe visitato non solo da moltissimi turisti, ma anche dagli studenti, non solo quelli romani.

Naturalmente sarà necessario istituire una Commissione di esperti, ai massimi livelli, nei diversi settori storici che il Museo dovrebbe avere, quali, ad esempio, la preistoria, le popolazioni preromane, la civiltà etrusca, la storia di Roma repubblicana ed imperiale, il Cristianesimo ed il Papato, il Medioevo, il Rinascimento, il Settecento, l’Ottocento ed il Novecento, per scegliere “cosa” raccontare della storia della città e “come“ raccontarla.

Un Museo del genere, necessariamente molto ampio, richiederebbe molto tempo per la visita, ma si potrebbe scegliere di vedere solo i periodi storici che interessano, come ad esempio, l’Ottocento (la Repubblica Romana del 1849, la Liberazione del 20 settembre 1870,  lo sviluppo urbanistico….) o il Novecento (il fascismo, la guerra, la Resistenza, l’espansione edilizia del Boom economico…).

Naturalmente si deve realizzare un Museo moderno, che sia dotato non solo di un valido apparato informativo, ma che abbia anche una valenza didattica, per gli studenti.

Ci auguriamo che l’Amministrazione Comunale si attivi per la realizzazione         del Museo in occasione del Giubileo del 2025. Infatti riteniamo che 2 anni e mezzo sia un tempo adeguato sia per trovare uno “spazio”, già esistente, adatto per il Museo, sia per i lavori della Commissione degli esperti, sia per l’allestimento dei locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati