Categorie: Ambiente Politica
Municipi: ,

Verde, Diaco (M5S): “Stati Generali di Roma con informazioni parziali e assenza rappresentanze”

Il Consigliere Capitolino M5S: "Necessaria tutela vera e partecipata"
“Nel corso degli odierni Stati Generali del Verde, l’annuncio della potatura effettuata di oltre 70 mila nel 2022 – con improponibili paragoni numerici rispetto agli anni precedenti – è informazione piuttosto parziale che necessita di precisazione.
Tale risultato è solo frutto del nostro mega appalto da 60 milioni per il verde verticale che, proprio perché imponente, ha avuto tempi molto dilatati, diventando operativo solo al termine della nostra Consiliatura.
Con il maxi-investimento da 48 milioni per il verde orizzontale, quello da 3 milioni per la riqualificazione di 72 aree ludiche della città e l’approvazione del Regolamento del Paesaggio e del Verde urbano, abbiamo riavviato un settore fondamentale per Roma, purtroppo profondamente segnato da Mafia Capitale.
Vogliamo oggi ricordare tutto questo, proprio in occasione di questi Stati Generali, definiti ‘monchi’ in quanto convocati in Campidoglio senza la presenza delle importanti associazioni cittadine, territoriali e la ‘Consulta del Verde’.
Facciamo nostro, quindi, l’appello di tutti i rappresentanti esclusi del settore – come il ‘Comitato Villa Glori in difesa dei pini e dei Parchi storici di Roma’ e il Movimento ‘Difendiamo i pini di Roma’ -ribadendo la necessità di un progetto esteso di tutela vera e partecipata del Verde della Capitale.
Si riparta dall’eredità dell’Amministrazione Raggi: gare trasparenti, assunzione di giardinieri e acquisto di nuovi mezzi, riqualificazione e manutenzione di luoghi abbandonati da anni, cura del vasto patrimonio ambientale con piantumazione di ben 2.500 nuovi alberi grazie all’appalto da 1,4 milioni, interventi di restyling di ville e giardini, con un investimento di 12,5 milioni. E ricordiamo ancora l’investimento di 2 milioni e 1,5 milioni per la riqualificazione, rispettivamente, di Villa Borghese e di Villa Doria Pamphilj.
Questi traguardi importanti consentono ora di tutelare e valorizzare i Beni ambientali della Capitale d’Italia, da custodire oggi più che mai”.
Così, in una nota, il Consigliere Capitolino M5S Daniele Diaco, Vicepresidente Commissione Ambiente
La CASA di Cose da Bagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati