Viale Alessandrino e Tor Tre Teste: idropulitrice? Scomparsa, insieme agli addetti 

Attilio Migliorato - 31 Agosto 2021
Nei primi anni 90 il V municipio di oggi, all’epoca VII, iniziò la pulizia delle strade per due volte al mese, a settimane alterne, dalle 9 alle 12 del mattino. C’era il divieto di sosta per facilitare il lavoro agli operatori ecologici: scopavano la strada e i marciapiedi da carta, sporcizia varia, fogliame e con la idropulitrice a gettito di acqua igienizzavano le vie dei quartieri.
Ricordo i venerdì a Tor Tre Teste, con le persone a spostare le macchine e altre a prenderle a largo Cevasco per evitare le multe. I Vigili erano presenti al seguito della municipale AMA.
In quegli anni fumavo ancora, dal finestrino della macchina tirato giù e con macchina ferma in attesa della famiglia, ricordo che avevo gettato in terra il “mozzicone” di sigaretta. Un vigile e un addetto AMA si avvicinarono e mi chiesero di raccoglierlo e mi multarono.
Passa qualche anno e tutto si ferma, niente pulizia stradale ma i cartelli di divieto di sosta e l’avviso programmato per le pulizie sono prima rimasti e poi tolti, qualcuno dimenticato sta arruginendo. Scomparsi idropulitrice, operatori ecologici, vigili.
Le vie sono sempre sporche.
Scusate la lungaggine. Dove voglio arrivare? A viale Alessandrino ho fotografato due cartelli, allego foto, in ambo i lati della strada con divieto di sosta 2 volte al mese, a settimane alterne, dalle 9 alle 12 del mattino del giovedì .
Pongo una domanda ai lettori di Abitare A del quartiere, da voi funziona ancora la pulizia delle strade? Per ciò che ho visto per terra, tutto è fermo e sporco come a Tor Tre Teste.
Fateci sapere, noi indagheremo su cosa succede anche negli altri quartieri di Roma.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti