Categorie: Ambiente Politica
Municipi: | Quartiere:

Villa Ada, sopralluogo del Sindaco e dell’Assessora all’Ambiente al cantiere di restauro e riqualificazione

Il recupero degli edifici storici e la riqualificazione del patrimonio vegetazionale sono finanziati con un investimento complessivo di 14,3 milioni di euro

Il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti Sabrina Alfonsi hanno effettuato oggi un sopralluogo ai cantieri di restauro e recupero degli edifici storici e di riqualificazione del patrimonio vegetazionale di Villa Ada finanziati con un investimento complessivo di 14,3 milioni di euro di cui 4,3 milioni con fondi PNRR.

È stato visitato il cantiere avviato nel giugno 2023 per il restauro della Chiesetta del Divino Amore risalente ai primi decenni del XIX secolo, finanziato con fondi con fondi PNRR per un importo lordo di € 830.000 ed eseguito con la supervisione della Soprintendenza di Stato. Il restauro, oggi in fase avanzata, ha messo in luce rilevanti elementi decorativi che si erano ammalorati nel tempo. Sono terminati i restauri delle superfici decorate interne e si sta procedendo con la costruzione di una scaletta interna.

Nell’area esterna è in corso la messa a dimora delle siepi e delle alberature. A breve è previsto il montaggio dei ponteggi per l’avvio del restauro della facciata esterna su via Salaria e delle mura esterne dell’edificio. La chiesetta, riportata al suo originario splendore, sarà destinata a cerimonie laiche (matrimoni e funerali). L’intervento si concluderà entro il 2024. È in corso di elaborazione una perizia di variante che potrebbe consentire anche la riqualificazione dell’attigua ex pompa di benzina.

Il sopralluogo ha interessato anche il Complesso delle Scuderie. Si tratta di tre edifici, di cui uno è databile al secolo XVII, mentre gli altri due, più grandi sono stati costruiti nell’epoca Savoia come alloggi per cavalli, carrozze e da anni in stato di abbandono. Il progetto di riqualificazione, finanziato con fondi comunali per € 6.500.000, prevede uno spazio pubblico destinato ai giovani: una grande sala di lettura e ai piani superiori spazi per lo studio e per il co-working; prevista anche una caffetteria che potrà contribuire alla sostenibilità gestionale del complesso. È attualmente in corso la progettazione esecutiva, mentre sono già stati avviati interventi preliminari di messa in sicurezza, oltre che di rimozione dei rifiuti.

In corso nelle aree della Sughereta, della Pineta delle Cavalle Madri oltre che sul Monte Antenne gli interventi di riqualificazione del patrimonio vegetazionale previsti da due distinti progetti finanziati con fondi PNRR per complessivi 3,5 milioni di euro. Questi interventi prevedono la bonifica della vegetazione ammalorata, la sostituzione degli alberi morti e il ripristino della pubblica fruizione di aree e percorsi che nel tempo erano divenute impraticabili.

Quanto alla manutenzione straordinaria dei viali, un primo intervento finanziato con fondi PNRR per € 165.000 lordi è già stato completato, ripristinando I percorsi di Viale Scholl e Viale Ferrari con opere di bonifica vegetazionale e di ingegneria naturalistica, per prevenire fenomeni erosivi legati a precipitazioni intense nonché a proteggere dall’accumulo di materiale vegetale i viali stessi. Un secondo intervento, finanziato con risorse comunali per € 391.000, è tuttora in fase di completamento, ma ha già consentito di riaprire il viale Di Liegro ripristinando la pavimentazione in sanpietrini e di riqualificare il piazzale di ingresso del civico 267 con una pavimentazione drenante.

Il progetto di riqualificazione Casale della Finanziera rimasto in abbandono e gravemente deteriorato, è finanziato con fondi comunali per € 1.950.000 ed è funzionale ad una fruizione pubblica dell’edificio per attività per bambini. Il cantiere è in fase di avvio. Con lo stesso appalto è previsto il restauro della Torretta del Roccolo, per la quale è già stata eseguito in intervento preliminare di messa in sicurezza.

Casale La Tribuna II – L’edificio ospita al piano terra la sede del Servizio Giardini. Il piano superiore, soggetto da anni ad occupazioni senza titolo, è stato ora interamente riacquisito. L’intervento, finanziato con fondi comunali per € 979.000, prevede innanzitutto il rifacimento delle coperture e alcuni consolidamenti strutturali, al fine di rendere fruibili gli spazi riacquisiti del primo piano oltre che di garantire la sicurezza del fabbricato. Sono attualmente in esecuzione attività preliminari all’avvio del cantiere.

Per la riqualificazione del Casale delle Cavalle Madri, per cui è stimato un importo di 2,4 milioni di euro, e delle Serre Reali, per le quali si prevedono opere per 2,7 milioni di euro, sono stati approvati dalla Giunta capitolina i progetti di fattibilità in attesa di finanziamento.

Procedono secondo i tempi previsti dal cronoprogramma gli interventi di complessiva riqualificazione degli edifici storici, del patrimonio vegetazionale e della rete dei viali della villa per la quale sono state destinate risorse senza precedenti. Interventi attesi da anni pensati per restituire alla città gli edifici in abbandono, rendere fruibili con nuovi percorsi aree oggi non accessibili e per rigenerare il prezioso patrimonio verde di una delle più belle ville storiche della capitale”, ha dichiarato l’Assessora Alfonsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati